Sabato si è giocato il primo derby “cinese” tra Inter e Milan, ma tra le due proprietà non ci sarebbe stato nessun contatto, neppure per un saluto.

A riportare la notizia è Repubblica, secondo cui il patron nerazzurro Zhang Jindong avrebbe imposto ai propri rappresentanti di non avere alcun tipo di colloquio con Yonghong Li. Alla base della decisione ci sarebbe la volontà da parte di Suning di indagare sulla cordata che ha acquistato il Milan, che in Cina non godrebbe di buona credibilità, sia per l’eccessiva durata della trattativa con Fininvest sia per altre storie passate troppo poco chiare. Solo quando saranno emersi nuovi dettagli sul signor Li ed i suoi soci, tra le parti potranno cominciare ad esserci i primi contatti, anche dal punto di vista burocratico.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008