Inter, Thoir: “Quando sarà il momento, andrò via”

Sebbene Steven Zhang abbia già intenzione di diventare presidente dell’Inter, Erick Thohir ha dichiarato a IDN Times di non aver al momento intenzione di lasciare: “Quando cederò le mie quote dell’Inter? Si tratta di una decisione d’affari e noi, come uomini d’affari, vogliamo sempre arrivare al momento giusto per andare via. Quando sarà il momento, allora andrò via, ma per ora non ci sono le condizioni. Ricordatevi sempre che sono ancora il presidente dell’Inter, anche se solo azionista di minoranza”.

Appuntamento dunque alla seconda metà di ottobre quando andrà in scena l’assemblea dei soci e dove si potrà capire il futuro di Erick Thohir nell’Inter. Ora come ora l’indonesiano detiene il 30% delle quote ed è ancora considerato socio, seppur in minoranza, del club meneghino.

Se ci immedesimassimo in Thohir capiremo subito il perché di questa decisione di rinviare l’addio all’Inter: il ritorno in Champions porterà inevitabile dei benefici sia alla sua immagine sia alle sue numerose attività in Asia, essendo nominato da Joko Widodo, presidente dell’Indonesia, come capo della campagna per le elezioni presidenziali del 2019. 

A riportarlo è Tuttosport ma è Il Sole 24 Ore, nei giorni scorsi, ha ricordato come Thohir, come da accordi presi al momento del closing datato 2016, possegga un’opzione (chiamata “put”) che consente di vendere le proprie azioni a Suning entro e non oltre i primi sei mesi del 2019. 

CONDIVIDI