Inter, Spalletti: “Abbiamo perso fiducia. Va fatto qualcosa in più”

Spalletti

Il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, ha commentato ai microfoni di RaiSport la sconfitta nel Derby di Coppa Italia.

Ecco le sue parole, riportate da fcinternews:

L’Inter si è spenta, il timore è che la personalità della squadra non basti:
“Abbiamo perso un po’ di fiducia, facciamo le cose meno convinti delle nostre qualità. Poi quando capitano le situazioni e non riesci a sfruttarle, quelli son dati di fatto. Bisognerebbe dare l’importanza che meritano. Poi quando concedi qualcosa subisci; dal punto di vista psicologico dobbiamo sterzare, renderci conto che va fatto qualcosa di più”.

Preoccupato dalla testa o dalle gambe dei giocatori?
“Vengono coinvolti, poi quando nemmeno coi dati di fatto si convincono che la situazione è così bisogna far rendere loro conto. Dal punto di vista fisico stan bene, qualitativamente ci sono. Ma se aspetti che qualcuno risolva la tua causa diventa tutto più difficile. Dobbiamo risolverci le cose da soli, se aspetti che qualcuno lo faccia per te sei nei guai”.

Teme contraccolpi in campionato?
“Penso che questa squadra abbia le potenzialità per vincere contro qualsiasi avversario, ma bisogna rendersi conto delle capacità e usarle tutte le volte. Perché in alcuni momenti non riusciamo a essere così completi e fornire la nostra prestazione a livello individuale e quindi se manca l’apporto di qualcuno diventa difficile anche a livello di squadra”.

Anche Perisic e Icardi rientrano nel discorso problemi di personalità?
“Sembra che qui ti vogliano convincere che qui funziona così, che si può essere sotto il rendimento, il che ci può stare. Ma poi vedi un coinvolgimento quasi completo delle tue caratteristiche, c’è un po’ di forza, di carattere, di psicologia. Se queste componenti si abbassano insieme diventa un po’ più difficile, perché stasera o nelle partite precedenti la squadra ha abbassato la convinzione di avere forze sue, prima c’era totale convinzione delle proprie qualità. Si vede che poi non riescono a ritrovarle queste qualità”. 

CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio, con il sogno di diventare giornalista. Web content e Social Media Manager per il Napoli Calcio a 5.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008