Luiz Nazario da Lima Ronaldo, uno dei più grandi interpreti di sempre del gioco del calcio, si è concesso ai microfoni della Gazzetta dello Sport il giorno dopo aver partecipato alla gara d’addio di Andrea Pirlo, suo compagno ai tempi del Milan.

Queste le parole del Fenomeno:

 “Finalmente l’Inter è tornato dove doveva essere. Sei anni senza Champions sono stati una cosa senza senso. Spalletti? Già quando giocavo in Italia era un martello con le idee chiare. Icardi? E’ il primo a sapere che si può sempre migliorare, ma non capirò mai chi crtica un attaccante che segna 29 gol in campionato. Con la partita contro la Lazio ci hanno ‘vendicato’ rispetto a quel famoso 5 maggio. Non hanno vinto lo scudetto che potevamo vincere noi, ma questa qualificazione non vale di meno per certi versi. Il prossimo anno l’Inter deve ricordarsi che la Champions è tanto ma non è tutto. Il quarto posto non è mai stato e non può essere un traguardo. Vincere lo scudetto è difficile, lottare per lo scudetto non può esserlo”.

CONDIVIDI