Inter, Nainggolan: “Con la Juve è sempre una sfida particolare”

nainggolan

Per anni oggetto del desiderio bianconero, oggi Nainggolan è una pedina degli acerrimi rivali dell’Inter e il belga parla del derby ai microfoni di Dazn:
“È sempre stata una partita particolare per me, la Juventus è una squadra da battere, per noi è una partita importante anche per la classifica: bisogna vincere. Manca poco, dobbiamo centrare l’obiettivo, abbiamo fatto un cammino importante, non privo di difficoltà. Spero di migliorarmi sempre di più anche fisicamente ed essere sempre al top per far vedere il miglior Nainggolan”.

Su Handanovic:

“È venuto d’istinto perché la gente si aspettava tanto da me, poi mi sono infortunato subito e non vedevo l’ora di cominciare e fare gol. È stato come dire ‘eccomi mi sono presentato'”. Sul suo rapporto con i compagni: “Giocare con giocatori forti è sempre bello, qua ce ne sono tanti, quando si va a giocare in una squadra forte tutto è più semplice. Handanovic è un grandissimo professionista, si allena forte, studia e comunica tanto; dice quello che pensa e mi piace, è molto onesto. Non c’entra però chi ha la fascia al braccio, in una squadra ci sono tanti elementi importanti e che vogliono dire la loro, come in questa”.

CONDIVIDI
Studente in filosofia, amante dello sport e delle storie legate ad esse. Un passato da giocatore di calcio e scrittore allo sbaraglio.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008