Il giocatore dell’Inter, Yuto Nagatomo, ha parlato ai microfoni del magazine dell’Università di Meiji in Giappone, dove ha studiato.

Queste le sue parole riportate da calciomercato.com: “Qui non si cura solo l’aspetto sportivo ma anche quello umano. Ai miei tempi ho incontrato tante persone fantastiche che sento ancora oggi e per questo credo di aver raccolto molto in quei quattro anni.

L’arrivo in Italia è stato complicato perché non conoscevo nulla, comunicavo con i miei compagni e mi aiutavano soprattutto gli scherzi tra noi perché mi facevano sentire che qualcosa stava cambiando. Per quanto riguarda il matrimonio posso dire che mi diverto molto anche perché a mia moglie piace l’Italia si sta abituando. Il suo supporto è importantissimo per me. Il mio futuro? Sarebbe meraviglioso riuscire a ottenere un buon risultato al Mondiale in Russia”.

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008