morattiMassimo Moratti, ex patron dell’Inter, ha concesso un’intervista ai microfoni di Tuttomercatoweb.com, analizzando tutti i temi più importanti, dalla situazione allenatore alla competizione con la Juventus.

Dopo la sconfitta contro la Sampdoria sembra esserci meno ottimismo nell’ambiente, con la Champions League probabilmente in archivio in modo definitivo.
“Purtroppo non ho avuto modo di vedere la partita, ero impegnato all’estero per motivi di lavoro. In ogni caso credo che i media non siano stati molto buoni nei confronti di Pioli e della squadra. Prima della sconfitta contro la Sampdoria i toni e le valutazioni erano estremamente positive, mentre da lunedì sera è cambiato tutto”.

Nel frattempo le voci sul tecnico non si placano…
“Dobbiamo essere sinceri: la situazione che ha trovato al momento del suo arrivo era molto complicata, sarebbe stato un vero e proprio miracolo arrivare al terzo posto. Il mio giudizio è positivo, sta facendo bene cercando di portare avanti il proprio lavoro. Qualche alto e basso ci può stare, considerando poi tutto quello che è arrivato e sta arrivando tuttora dall’esterno”.

Per quanto riguarda lei, sente la mancanza della sua ‘creatura’?
“Io sto molto bene. C’è sempre tantissimo affetto nei confronti dell’Inter, questo è ovvio. La sto seguendo da tifoso, con grandissima passione”.

I tifosi interisti possono sognare con Suning?
“Senza dubbio. Suning è il vero, grande acquisto. Parliamo di un gruppo con grandissime potenzialità, nonostante il compito non sia così semplice perché la strada non è priva di ostacoli”.

Nella prossima stagione l’Inter può diventare l’anti-Juventus?
“Assolutamente sì, le possibilità per riuscirci ci sono”.

Le piace Conte?
“Certo, mi piace. Detto ciò, non credo sia il caso di cambiare ancora una volta allenatore”.

LEGGI ANCHE —> ROMA, DE ROSSI RINNOVA ?

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008