L’Inter non vive un momento facile: la vittoria manca dal 29 dicembre nello 0-1 contro l’Empoli ed i nerazzurri nel mezzo hanno raccolto solo risultati negativi contro avversari abbordabili ed inoltre sono stati eliminati per mano della Lazio dalla Coppa Italia.

In caso di un risultato negativo con il Parma, Luciano Spalletti potrebbe essere sollevato dall’incarico nerazzurro con un traghettatore sulla panchina interista (si parla di Cambiasso ndr). L’ad dell’Inter, Giuseppe Marotta, ha parlato ai microfoni di RMC Sport del momento della squadra. Di seguiro le sue parole: “Spalletti e le tre partite perse? Parliamo di un momento di crisi della squadra, ma questo non può inficiare su quanto di positivo fatto fino ad oggi.

Siamo terzi con merito, abbiamo statisticamente 4 punti meno dell’anno scorso ma ci sono ancora tante partite e soprattutto la volontà da parte di tutti di superare questo momento negativo che può starci, non è certamente una condanna definitiva. L’analisi deve essere fatta sul processo di crescita della squadra che deve ancora esserci, soprattutto dal punto di vista della continuità e della mentalità vincente che è una delle difficoltà che abbiamo in questo gruppo. L’equilibrio dello spogliatoio turbato dalle vicende esterne? Non vedo interferenze esterne, i giocatori sono professionisti e sanno convivere con queste dinamiche. Noi ci siamo abituati, quindi non possono condizionare l’aspetto sportivo”.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.