Inter, Lautaro Martinez puntualizza: “Giocare in Europa è il mio obiettivo”

Attraverso i microfoni di As Argentina, Lautaro Martinez ha cercato di analizzare le divese voci circolate sul suo conto soprattutto per quanto riguarda il proprio futuro.

L’attuale attaccante del Racing ha commentato anche la possibile convocazione in nazionale per il Mondiale in Russia: “Non voglio mentire, spero di essere convocato per il Mondiale. Tutti me lo dicono. E sto aspettando la chiamata. Ma io lavoro principalmente per vincere le partite con la mia squadra, poi spetterà al ct prendere una decisione. Ho parlato con Sampaoli quando sono stato infortunato, abbiamo visto video di miei partite. Abbiamo anche parlato di come sono nella vita privata. È stato molto positivo andare al centro sportivo di Ezeiza. Anche quando è venuto a vedere l’allenamento prima della partita con l’Hurracan. Lavoro ogni giorno per migliorarmi, cerco di pensare a quello di cui la mia squadra ha bisogno”.

Infine, ha concluso:A chi mi ispiro? A Messi perché fa tutto bene. Guardo anche Gonzalo Higuain in particolare. Adoro il suo modo di giocare e come si muove. E poi guardo il Kun Aguero che ha una grande potenza. Adoro il calcio argentino Cvitanich e Nacho Scocco, che hanno grandi movimenti. Imparo da tutti. Giocare in Europa è mio un obiettivo. Sarebbe qualcosa di bello per crescere a continuare ad imparare. Quando avevo offerte, volevo rimanere per continuare ad imparare. Ho mantenuto ciò che ho promesso, ho rinnovato il mio contratto e voglio vincere la Copa Libertadores. Poi vedremo. Mi piacciono il campionato spagnolo e quello italiano. So che mi inserirei bene lì, mi piacciono molto”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.