Inter, Karamoh: “Spalletti mi ha chiesto pazienza. Dopo la firma avevo bisogno di tempo”

Dopo un inizio di stagione passato totalmente in panchina (solo 45 minuti giocati in 22 partite), Yann Karamoh sta trovando più minutaggio negli ultimi tre mesi, in cui è riuscito a trovare anche il gol contro il Bologna.

Il giovane attaccante francese, in un’intervista rilasciata ai microfoni di Onze Mondial, ha dichiarato che, dopo un periodo difficile, ha avuto modo di riprendersi grazie alle indicazioni di Spalletti e del club: “E’ stata dura non giocare, ma dirigenti e tecnico mi hanno parlato e mi hanno chiesto di avere pazienza. Ero entrato in una spirale strana a dirsi”.

Karamoh ha superato questo momento grazie alla famiglia, che gli è stata vicino sin dai primi giorni a Milano: “Dopo il mercato e la firma coi nerazzurri, ero arrivato ad un punto dove avevo bisogno di dedicarmi più a me stesso, per ritrovarmi e passare più tempo con la mia famiglia”.

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.