Problemi in casa dell’Inter per quanto riguarda la cessione di Stevan Jovetic al Siviglia. Il club andaluso, infatti, non sarebbe disposto a spendere i 13 milioni di euro, richiesti dall’Inter, per il riscatto dell’attaccante montenegrino.

Queste le parole in merito di Oscar Arias, direttore del club iberico, rilasciate a ABCSiviglia: “Potremmo sostenere uno stipendio più alto rispetto a quelli che garantiamo, se solo non dovessimo pagare un trasferimento di questa portato. O, al contrario, saremmo in grado di pagare un trasferimento più costoso, se l’ingaggio del giocatore non fosse così alto. Nel nostro modello dobbiamo contenere i costi. Non abbiamo il potere salariale di Manchester City, Barcellona, Chelsea o Real Madrid, non abbiamo le loro capacità finanziarie. Possiamo fare uno sforzo come abbiamo fatto in questo caso con Jovetic, ma sempre entro i parametri entro i quali siamo in grado di muoverci. Dobbiamo essere realisti e realizzare che a volte, se le cose non possono essere, non possono essere. E’ un caso complicato: il giocatore percepisce uno stipendio molto alto e l’Inter chiede un prezzo di trasferimento altrettanto alto. Non siamo né disposti né in grado di fare un tale sforzo. Abbiamo già fatto uno sforzo troppo grande, abbiamo raggiunto il massimo. E, beh, se non può essere, non può essere… auguriamo a Stevan buona fortuna per la sua carriera e cercheremo un’alternativa”.

Mancata cessione, quella di Jovetic, che potrebbe compromettere i piani del club meneghino per rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008