In seguito alla presentazione del libro del giornalista Marco Bellinazzo, il CEO dell’Inter Antonello ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti il mondo nerazzurro. Queste le sue parole:

“Stiamo lavorando per tornare ai massimi livelli. È un percorso che richiede tempo. La Juventus è un modello di riferimento, ma noi come Inter abbiamo il nostro, per crescere a livello di squadra e aziendale. Stiamo lavorando sulla crescita e la visibilità del marchio”

Sulla necessità di ammodernare lo stadio milanese: “San Siro necessità di una ristrutturazione importante. Solo il 3% dei posti disponibili può avere servizi di hospitality: la media dei grandi stadi europei è il 13%. Serve una soluzione rapida, perché l’investimento pagherebbe subito”.

Sulle giovanili dell’Inter: “Fa parte del dna dell’Inter. Il settore giovanile è un pilastro per il nostro club. La seconda squadra copre il gap con le altre leghe e fare in modo che anche la nostra Nazionale ne possa beneficiare, daremmo spazio ai giovani per fare un campionato competitivo per poi approdare in prima squadra”.

Su il destino di Icardi: “E’ un nostro giocatore e il nostro capitano, del rinnovo se ne riparlerà nelle prossime settimane. L’obiettivo è rispettare i paletti del Fair Play Finanziario e costruire una squadra competitiva.Nainggolan? Non vorrei parlare di un singolo giocatore ma della squadra e degli obiettivi della società”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008