Inter, Gagliardini sulla doppietta contro il Genoa: “Avevo bisogno di una partita così”

Gagliardini

Roberto Gaglardini, centrocampista dell’Inter, ha parlato ai microfoni dei giornalisti presenti in mixed zone dopo la gara contro il Genoa.

Queste le sue parole riportate da gianlucadimarzio.com: “Qualsiasi giocatore che gioca e sta bene vuole giocare, poi il mister fa le sue scelte. Io sono un professionista e mi alleno sempre come tale.

Sono dell’idea che il lavoro paghi sempre, è stato un inizio di campionato non facile, ma con lavoro ed impegno sapevo di farcela, poi sono arrivati questi due gol e sono contento.

Avevo bisogno di una partita così. Fare doppietta già per me è strano, figuriamoci a San Siro con 67mila persone…L’assegnazione del mio secondo gol? Ho visto che quella palla parata da Radu su Perisic non aveva varcato la linea, quindi sapevo fosse sicuramente mio”

In Champions ci tenevo ad esserci, ma sono scelte che il mister ha fatto e mi farò trovare pronto quando chiamerà. Siamo 23-24 in rosa, tutti meritiamo di giocare e siamo potenzialmente titolari perciò è importante farsi trovare sempre pronti come hanno fatto anche Joao Mario, Dalbert e Lautaro.

I gol li dedico alla mia famiglia, alla mia ragazza e al mio cagnolino, appena nato”.

CONDIVIDI
"La maniera di andare a caccia è di poter cacciare tutta la vita, fino a che c’è questo o quell’animale [...] e quella di scrivere è sin che tu riesci a vivere e vi siano lapis e penna e carta e inchiostro o qualsiasi altro strumento per farlo, e qualcosa di cui ti importi scrivere, e tu senta che sarebbe stupido, che è stupido fare in qualsiasi altro modo" - Ernest Hemingway, Verdi colline d'Africa, 1935.