Dal brillante 5-0 rifilato al Chievo lo scorso 3 dicembre, è crisi per l’Inter. La squadra capitanata da Luciano Spalletti, da allora, ha riscontrato tantissime difficoltà in termini di risultati.

Un periodo no che, come spesso accade nelle grandi squadre, ha aumentato la pressione psicologica e, di conseguenza, il rischio di malumori nello spogliatoio. E come infatti, alcuni giocatori nerazzurri hanno manifestato questa situazione a suon di “following” o “non following” sui vari social media, cosa che ha fatto ovviamente scattare l’allarme.

Tuttavia, sembra che ora le cose stiano cambiando. O almeno questo è quanto dichiarato da Danilo D’Ambrosio, intervistato da Premium Sport. Il terzino dell’Inter ci ha tenuto a rasserenare l’ambiente, affermando che c’è grande voglia e coesione per raggiungere l’obiettivo Champions tra i calciatori: “Gli ultimi risultati potrebbero anche lasciare il tempo che trovano, se centreremo l’obiettivo della qualificazione in Champions tutto il resto sarà solo statistica. L’importante è credere nelle nostre qualità e non abbatterci. Il periodo storto è alle spalle. Paragone con le passate stagioni? Ora c’è un percorso di crescita diverso anche se è vero che attraversiamo un momento non facile. Però se a inizio anno avessero detto che a questo punto della stagione saremmo stati a un punto dalla terza sarebbero stati tutti contenti”.

SUI PROBLEMI NELLO SPOGLIATOIO – “Sono state dette tante bugie. È normale essere sotto pressione nelle grandi squadre, ci attaccavano anche quando eravamo primi per la qualità del nostro gioco. Ci siamo riuniti e ci siamo detti di andare avanti tutti insieme. Siamo una squadra fatta da bravi ragazzi, forse pure troppo. Rafinha? È un calciatore qualitativamente sopra la media, sappiamo che in Italia va fatto un diverso lavoro fisico e tattico ma si è integrato bene”.

CONDIVIDI
Ho 22 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it