Ha parlato Marcelo Brozovic, centrocampista dellInter, per tirare le somme della sua stagione in nerazzurro: “È stata la mia stagione migliore, ho giocato nella mia posizione naturale, quella in cui riesco a dare il meglio. Ho giocato le ultime dieci partite e sono stato bene, sono felice. Siviglia? C’erano alcune voci su quel trasferimento ma all’ultimo giorno di mercato non mi hanno lasciato andare. Ho continuato ad allenarmi, poi Spalletti mi ha dato una possibilità e l’ho sfruttata. Spero di rimanere all’Inter, è tutto fantastico, club e città. Rapporto con i tifosi? È stato difficile, ma mi sono detto di giocare ogni partita al meglio che potevo e così i fischi si sono trasformati in applausi. Ringrazio il club, i tifosi e la squadra, siamo felici. Non vedo l’ora di giocare la prossima stagione in Champions League. Basta con il dominio della Juve. Spero che con due o tre rinforzi possano cambiare le cose”.

Segreto della sua ‘resurrezione’ sembrerebbe essere la spinta ricevuta dalla famiglia: “Naturalmente mi sono calmato. Ho attraversato quella “fase”. Adesso esco poco, solo a volte per cenare con mia moglie, poi trascorro il tempo a casa con la mia famiglia. Sono felice, ho una figlia Aurora. Quando esco dall’allenamento e la vedo, mi dà la forza di combattere ancora di più“.

Immancabile un commento anche sul suo rapporto con mister Spalletti, che sembra avergli trovato una dimensione fatta su misura per lui: “Inizialmente aveva pensato che potessi dare il meglio da trequartista, ma quella non è la mia posizione naturale. Poi nel match col Napoli mi ha messo davanti alla difesa perché due o tre giocatori erano infortunati e dopo quella gara ho giocato fino alla fine della stagione in quella che è la mia posizione“.

CONDIVIDI
Nato nel 96' nella città "Superba per uomini e per mura" il destino mi ha concesso di innamorarmi del calcio, e quindi del Genoa. Grande appassionato di sport in generale, studio Giurisprudenza all'università di Genova e provo a raccontare il calcio, una parola alla volta, un'emozione dopo l'altra.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008