Gabigol è stato uno dei casi che ha fatto più discutere nell’Inter della scorsa stagione.

Wagner Ribeiro, agente del giovane brasiliano, ha parlato a UOL Esporte del comportamento tenuto dall’Inter nella scorsa stagione. Queste le sue parole:

Gabigol è stato umiliato dall’Inter. Il suo è un caso assolutamente atipico: è partito dal Brasile da olimpionico, titolare del Santos e nel giro della Seleçao di Tite. In Italia è giunto con questo status, con tanto di presentazione come solo per Ronaldo, con tutta la dirigenza dell’Inter presente. Poi che è successo? Che non ha avuto modo di giocare. Nessuno può dire che non sia stato considerato: ha giocato una partita per intero e segnato un gol. Ma poi giocava solo cinque, dieci minuti; ha anche passato diversi mesi senza mai mettere piede in campo. E si è sempre allenato bene. Una volta ho usato una parola che non è piaciuta in Italia, umiliazione. Ma è così”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008