Inghilterra, il ministro Johnson vuole boicottare i Mondiali

Dopo il sospetto avvelenamento dell’ex spia russa Sergei Skripal e di sua figlia in un centro commerciale a Salisbury, a sud dell’Inghilterra, trovati su una panchina in gravi condizioni, il ministro inglese Boris Johnson, intervenuto durante una seduta alla Camera dei Comuni, ha espresso il suo pensiero riguardo un coinvolgimento della Russia nella vicenda.

Il ministro degli esteri anglosassone ha chiarito che la partecipazione della Nazionale allenata da Southgate è a rischio, in caso venisse accertata la responsabilità dei russi nell’avvelenamento di Skripal: “Sarebbe difficile procedere normalmente. Il governo britannico considera, tuttavia, prematuro fare congetture riguardo ciò che è successo a Sergei Skripal e a sua figlia, ma, ricordando il caso Litvinenko, qualche sospetto c’è. In caso verrà accertata un’effettiva responsabilità di Stato della Russia, il governo britannico reagirà in modo appropriato e solido.”

Per la Nazionale di calcio inglese, in caso di clamoroso forfait, sarebbe la settima assenza ad un Mondiale dal 1930 ad oggi.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.