Ieri è stato un giorno triste per tutta l’Inghilterra e per i tifosi di tutto il mondo del calcio: all’età di soli sei anni si è spento Bradley “Brad” Lowery a causa di una forma rara di neuroblastoma. Il bambino era diventato noto per la sua passione morbosa per il Sunderland, club di cui era tifoso, e per la sua amicizia con l’attaccante Jermain Defoe, che, venuto a conoscenza del grave problema, ha aiutato la famiglia del piccolo fan sia economicamente sia tenendo compagnia a Brad durante le dolorose cure.

Proprio il centravanti inglese ha voluto dedicare un post d’addio al piccolo Brad tramite il proprio profilo Instagram ufficiale:

“Arrivederci amico mio, mi manchi un sacco. Mi sento così fortunato per il fatto che Dio ti abbia portato nella mia vita e per aver vissuto tanti momenti fantastici con te, sono grato di questo. Non dimenticherò mai come mi hai guardato quando ci siamo visti per la prima volta, l’amore genuino in quegli occhi dolci. È davvero difficile trovare le parole per esprimere quello che significhi per me. Il modo in cui dici il mio nome, i tuoi piccoli sorrisi quando appariva la telecamera, come una piccola superstar, e l’amore che provavo quando ero con te. Il tuo coraggio e la tua tenacia continueranno a ispirarmi per il resto della mia vita. Non saprai mai che differenza tu abbia fatto per me come persona. Dio ti ha fra le sue braccia e io ti porterò sempre nel cuore. Dormi bene piccolo. Mio miglior amico”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008