Quella tra il Milan ed il Real Madrid per Alvaro Morata è stata sicuramente una delle trattative più calde della prima parte della sessione estiva di calciomercato. Il calciatore spagnolo sta vivendo attualmente un ottimo inizio stagione, con i gol con il Chelsea di Antonio Conte e, per concludere, quello messo a segno ieri sera in Nazionale contro l’Italia di Ventura. L’ex Juventus, però, è stato davvero vicino nei mesi scorsi al club rossonero.

A svelare il retroscena è Calciomercato.com, che ripercorre i passi di una pazza trattativa di fine maggio. Come non ricordare i viaggi di Fassone e Mirabelli in quel di Cardiff, in occasione della finale di Champions League, quando l’accordo tra le parti sembrava davvero vicino. I rossoneri avevano già pronto il contratto da far firmare al giocatore: quinquiennale da 8 milioni l’anno.

Poi sono subentrate alcune complicazioni dopo la vittoria della Champions League da parte del Real Madrid. Florentino Perez ha rifiutato l’offerta da 65 milioni, cedendo dunque alle richieste di mister Zidane, che avrebbe voluto perdere i suoi big solo dinanzi ad offerte irrinunciabili (come quella del Chelsea). Di qui la decisione del Milan di fiondarsi su altri obiettivi e di lasciar perdere la pista Morata. I rossoneri hanno comunque concluso un ottimo mercato, con l’acquisto di due punte come Kalinic e André Silva, ma a pensare a quei giorni di inizio giugno qualche rimpianto nasce…


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008