Il futuro calciomercato rivoluzionati: gli scambi al centro di tutto

Sede del mercato di gennaio
Hotel dove si svolge il mercato di gennaio

Riprendere a giocare a calcio e terminare la stagione oppure no?  Questo è il dubbio amletico che il calcio sta affrontando alla luce dei dati che lasciano spazio ad un cauto ottimismo. Una volta finita la stagione, quando i vincitori espongono le loro coppe e i vinti pensano già a come ribaltare la situazione nella stagione successiva, si entra in un periodo che è amato e odiato al tempo stesso dai tifosi, aspettato con ansia o temuto dai dirigenti: il calciomercato.

Da qualche anno si è assistito ad un aumento esponenziale del costo dei cartellini, gli sceicchi mettono in mostra il loro potere imbastendo trattative dalle cifre esorbitanti e i presidenti delle piccole squadre coccolano i propri giovani in attesa che gli arrivi un’offerta irrinunciabile per intascare milioni e reinvestirli per trovare il prossimo talento così da ricominciare il ciclo.

Nel post emergenza da Covid-19 rivoluzionato il valore dei cartellini?

Quest’estate si potrebbe assistere a qualcosa di diverso, il report di KPMG analizza, infatti, il valore dei giocatori sia nel caso di annullamento dei campionati, sia in uno scenario di ripresa. Se si realizzasse la prima ipotesi i 20 calciatori più preziosi perderebbero fino al 30% del loro valore attuale, poco meglio andrebbe nel caso di una ripartenza.

Con una svalutazione così importante derivata dal calcio (non) giocato, i club cedenti accetterebbero offerte meno cospicue rispetto a quelle che il mercato offriva fino alla scorsa stagione? Esempio: Lautaro Martinez. E’ difficile immaginare l’Inter privarsi di Lautaro per un’offerta inferiore ai 100 milioni che si vocifera fosse pronta a partire dal Barcellona.

In questo scenario, dunque, si aprono nuove vie di mercato riassunte dalle dichiarazioni di Jordi Cardoner, vicepresidente del club Catalano il quale ammette che il Barcellona ha perso tra i 120 e i 140 milioni per colpa dell’emergenza da Covid-19 e dunque si dovrà pensare ad un nuovo modo di fare mercato senza spendere centinaia di milioni all’anno: gli scambi.

Della stessa idea è Fabio Paratici, Chief Football Officer della Juventus, che predice un possibile avvicinamento del sistema calcio a quello NBA, nel quale le società non acquistano i giocatori pagandone il cartellino ma scambiandoli per altri membri della rosa di valore di mercato simile.

Aumento degli scambi nel calciomercato?

E’ evidente che nel calcio non si potrà mai raggiungere un sistema uguale a quello dell’NBA, le differenze tra i due mondi sono troppe ed incolmabili; però le società, a fronte di perdite così ampie, dovranno esplorare ulteriormente il mondo degli scambi, già usati principalmente per generare plusvalenze.

Gli scambi potrebbero essere destinati a cambiare il modo di fare mercato perché permettono di valorizzare i giocatori che si inseriscono all’interno dell’accordo. Questo permette anche alle squadre meno ricche di poter creare rose competitive, scambiando giovani talenti in rampa di lancio per campioni che sono di troppo nei top team, il che permetterebbe di aumentare anche gli introiti derivanti dal marketing e dai biglietti.

Questo nuovo modo di fare mercato si affiancherebbe all’attuale sistema dando la possibilità a tutti di costruire rose competitive senza la necessità di spendere ogni anno sempre più soldi per rimanere al passo con le valutazioni di mercato in costante crescita. Porterebbe inoltre alla luce le reali abilità dei dirigenti e degli osservatori nel trovare giocatori adatti alle necessità dell’allenatore, il che diminuirebbe i casi di squadre che comprano giocatori importanti a suon di milioni senza valutarne la vera utilità nel progetto di crescita, o di consolidamento, della squadra.

La crisi economica che ha investito tutto il mondo, ha messo in difficoltà tutte le società calcistiche, le quali dovranno rinnovarsi, aprendo così una nuova fase nella storia del gioco che tutti adoriamo, un rinnovamento che deve senza ombra di dubbio partire dal calciomercato.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008