In questi giorni il dibattito calcistico è prevalentemente orientato verso gli Europei, come giusto che sia. Il periodo attuale, però, è anche quello che coincide con le prime trattative legate al calciomercato, alcune ufficiali, altre in chiusura, altre invece in via di sviluppo. All’apparenza sembra per il momento un mercato abbastanza limitato, offuscato da tutto quello che accade sul campo tra le varie nazionali. Non è assolutamente così, è giusto concentrare l’attenzione sugli Europei ma per onor di cronaca è doveroso non allontanare lo sguardo da quello che accade fuori dal campo, quindi dalle trattative e gli affari che le società italiane e straniere stanno portando avanti. Tra i tanti nomi ci sono anche giocatori di rilievo, come Donnarumma e De Paul.

De Paul lascia l’Udinese, colpo dell’Atletico

Per confermare quanto appena detto, cioè che il mercato non si ferma e anzi offre trattative interessanti con il coinvolgimento di giocatori di un certo livello, partiamo proprio dalla notizia delle ultime ore, che riguarda appunto la cessione di De Paul all’Atletico Madrid. Dopo 5 anni in Italia, il centrocampista lascia l’Udinese e approda in Spagna, compiendo quel salto di qualità che forse avrebbe meritato prima ma che comunque premia tutto quello che De Paul ha dimostrato in questo lustro in bianconero. L’Atletico mette così a segno un colpo notevole, ad una cifra decisamente non alta (35 milioni più bonus) infuocando di fatto il mercato non solo italiano ma anche quello spagnolo. A dimostrazione che gli affari ci sono, anche tra le squadre più importanti a livello europeo.

Donnarumma saluta il Milan, Calhanoglu in stand-by

Un altro giocatore che lascia l’Italia per trasferirsi all’estero è Gigio Donnarumma, attualmente impegnato a difendere la porta dell’Italia e poi proseguirà la carriera in Francia con la maglia del PSG. Il portiere lascia il Milan a parametro zero, sicuramente uno degli affari più importanti di questa estate di calciomercato che è iniziata da poco ma che già promette bene. Rimanendo in ottica Milan, la società dovrà risolvere un altro caso simile a quello di Donnarumma. Parliamo di Calhanoglu, anche lui a in scadenza di contratto a fine mese ma il suo futuro rimane un’incognita. Proprio De Paul sarebbe stato un giocatore gradito al Milan per rimpiazzare Calhanoglu, il quale però non ha ancora trovato una nuova squadra e l’ipotesi rinnovo in rossonero non è totalmente da scartare.

Hakimi verso l’addio, Locatelli alla Juve post Europeo?

L’Inter è chiamata ad una cessione importante e con molte probabilità sarà Hakimi il sacrificato in casa nerazzurra. Tuttavia, l’Inter non intende svalutarsi dal punto di vista sportivo e per cui dovrà fare acquisti mirati e senza spendere eccessivamente. Un’impresa non facile ma la competenza dei dirigenti nerazzurri potrà permettere ad Inzaghi di avere una rosa ugualmente competitiva. Non sempre spendere tanto vuol dire spendere bene, così come spendere poco non significa per forza spendere male. La Juventus invece non molla la pista Locatelli e Allegri aspetta l’arrivo di almeno un centrocampista. Il discorso che riguarda Locatelli probabilmente verrà definito al termine del cammino dell’Italia agli Europei, sperando quindi il più tardi possibile, con buona pace di Allegri e dell’ambiente bianconero. La Juventus poi dovrà ragionare sul futuro di Ronaldo, difficilmente verranno prese decisioni ufficiali con il Portogallo ancora dentro alla competizione. Ufficiale invece il rinnovo del prestito di Alvaro Morata per un’altra stagione, la scelta della Juve era già chiara da diversi giorni ma ieri è arrivata la conferma definitiva.

Barcellona, dopo Aguero si aspetta Depay

In ottica internazionale, invece, Depay è ad un passo dal Barcellona, l’olandese lascia il Lione e si trasferisce in Spagna. Il club spagnolo, in attesa di comunicare l’ingaggio dell’olandese, ha già chiuso per Aguero concludendo un affare di primo piano. Non è una novità, ma un altro trasferimento importante e già ufficiale da giorni è il passaggio di Wijnaldum dal Liverpool al PSG. Con la fine degli Europei il mercato esploderà definitivamente ed è normale che il futuro di alcuni giocatori impegnati nel torneo verrà deciso solo al termine della competizione.

O quantomeno dopo che la loro squadra verrà eliminata. Però, nonostante siamo solo a metà giugno abbiamo già assistito a trattative di spessore e cessioni che possono cambiare l’equilibrio di diverse squadre europee, come per esempio il PSG e l’Atletico Madrid. Il calciomercato quindi non è fermo come sembra, non ha nemmeno rallentato. Anzi, verrebbe da dire il contrario. Le trattative ci sono, alcune già chiuse. Anche durante lo svolgimento dell’Europeo. Al 16 giugno sappiamo già di Donnarumma che lascia il Milan, De Paul ceduto all’Atletico Madrid, il Barcellona che chiude Aguero e aspetta Depay, il PSG che si rinforza in porta e a centrocampo. Se questo è l’inizio, non ci annoieremo ad arrivare al 31 agosto.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo