Il calcio in rosa – La Florentia scala il San Bernardo e vola in testa

Successo importante per la Florentia, che vince il big match della settima giornata di Serie B per 1 – 0 contro il San Bernardo Luserna e vola in testa alla classifica.

Una partita sbloccata nel primo tempo dal goal di Giada Gnisci, sofferta nel secondo tempo, soprattutto nel finale di gara: le avversarie hanno tentato la rimonta fino all’ultimo minuto, ma le rossobianche sono state brave a stringere i denti e portare a casa tre punti fondamentali.

Da segnalare la prestazione di Serena Ceci sulla fascia destra, migliore in campo, e l’esordio in campionato di Martina Naldoni, al rientro dopo il lungo stop per l’infortunio al ginocchio. Tutto il collettivo rossobianco è stato autore di una partita emozionante, convincente e positiva.

Nel primo tempo la Florentia, sotto una pioggia battente, parte con decisione. Dopo un minuto dal fischio d’inizio del sig. Funari, Irene Lotti prova la soluzione di potenza da fuori area, ma il tiro centrale non impensierisce l’estremo difensore piemontese. Le rossobianche sbloccano la gara al 14’ con quello che sarà il goal decisivo dell’incontro: tiro insidioso di Nencioni dalla distanza, respinta corta del portiere su cui è prontissima Giada Gnisci al tap-in vincente che scatena la gioia delle compagne e dei tifosi in tribuna. Si vede anche il Luserna al 16’ con una punizione di Moscia che Ilaria Leoni controlla facilmente, ma è ancora Gnisci ad avere l’occasione per il 2 – 0 al 20’ con stop e tiro da buona posizione che Serafino blocca in due tempi. La Florentia mantiene il controllo della gara e al 31’ Vicchiarello pennella una punizione sulla testa di Tona che, appostata sul secondo palo, colpisce di poco a lato. Sulla ripartenza delle avversarie Leoni rischia al limite dell’area, indecisa se rilanciare o meno si fa recuperare il pallone dall’attaccante piemontese, ma grazie all’intervento di Tona l’occasione per il Luserna sfuma.

Vicchiarello al 35’ prova a bissare il goal che ha regalato il pareggio contro il Ligorna, ma la punizione questa volta finisce alta di pochissimo sopra la traversa. Anche Aliaj pochi minuti dopo tenta la soluzione di potenza, ma la sorte è la stessa. Il primo tempo, di netta marca Florentia, si chiude con l’ennesimo tentativo dalla distanza: questa volta ci prova Nencioni col mancino, Serafino è attenta e blocca a terra.

Nella ripresa torna il sole sull’ Ascanio Nesi di Tavarnuzze e il Luserna parte più convinto: al 48’ Barbieri calcia di poco a lato dopo una bella azione manovrata. Il capitano rossobianco prova a caricare le sue compagne con un tiro dalla distanza: il suo mancino è potente ma sfila a lato. Al 66’ Isotta Nocchi, appena subentrata a Ferrandi, ubriaca la sua diretta avversaria con finte e doppi passi in area: viene messa a terra ed è rigore per la Florentia; dal dischetto calcia Alessandra Nencioni che sceglie lo stesso angolo che aveva regalato il primo goal contro la Femminile Juventus ma si fa neutralizzare il tiro da Serafino. Il Luserna prende coraggio, la Florentia abbassa troppo il suo baricentro e cala un po’ anche sul piano fisico dopo una settimana molto impegnativa. Negli ultimi venti minuti il forcing delle piemontesi porta Mellano e Barbieri al tiro in due occasioni, senza però creare grossi problemi a Leoni. L’occasione più clamorosa per il Luserna arriva all’88 con un lancio lungo che scavalca tutta la difesa e libera Lavarone davanti alla porta, la n.11 in maglia bianca però si divora il goal del pareggio calciando alto sopra la traversa.

C’è ancora tempo per un tentativo di Lotti dalla distanza preda di Serafino e poi arriva il triplice fischio del direttore di gara che scatena la gioia delle rossobianche, che ora si possono godere il primato in classifica in solitaria, anche in virtù del riposo dell’Arezzo.

 

Una partita molto equilibrata che siamo stati bravi noi a vincere” commenta il tecnico Lelli “Luserna è una squadra molto organizzata, con delle individualità importanti in ogni reparto e questo dà ancora più valore alla nostra vittoria. Vincere contro una squadra di questo livello giocando anche un buon calcio e portando in campo la nostra idea di gioco è un fattore assolutamente positivo. Dopo il rigore sbagliato è subentrata un po’ di paura e un po’ di stanchezza, ma è normale avere un lieve calo dopo una settimana impegnativa sia dal punto fisico che mentale come quella che abbiamo passato. Per questo ringrazio tutto lo staff che ha saputo gestire al meglio questo periodo e in particolare il preparatore atletico Alessio Risani che fa un lavoro incredibile ogni giorno. Avanti così.

C.F. Florentia: Leoni, Ceci (89’ Bonaiuti), Baroni, Tona, Rodella, Aliaj (70’ Tamburini), Lotti, Vicchiarello, Ferrandi (62’ Nocchi), Nencioni (83’ Pecchia), Gnisci (77’ Naldoni)

S. Bernardo Luserna: Serafino, De Vecchi (57’ Zella), Pisano, Mellano, Greppi, Tudisco, Moscia, Marinoni, Barbieri, Amandola (53’ Moretti), Lavarone

Tabellino: 14’ Gnisci

Terna Arbitrale:

Direttore di Gara: Sig. Funari (Roma)

Primo Assistente; Sig. Chiesi (Prato)

Secondo Assistente Sig. Fusini (Prato)

Fonte:Ufficio Stampa C.F. Florentia

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008