Da qualche giorno in casa Juve tiene banco la questione Gonzalo Higuain. Se si tratta di un vero e proprio “caso” ce lo dirà il tempo, esasperare il concetto senza aver ancora chiara la situazione serve a poco. Abbiamo infatti pochi elementi per valutare dunque atteniamoci a quelli e cerchiamo di fare chiarezza.

Higuain via dalla Juve?

Procediamo con ordine: Higuain è stato autorizzato dalla Juventus a ritornare in Argentina viste le condizioni della madre. Il Pipita, prima di tornare in Sudamerica, era stato sottoposto al tampone per il Coronavirus risultando negativo. Dunque il centravanti argentino aveva sin da subito messo in chiaro, seppur senza comunicazioni ufficiali, la sua volontà di rimanere vicino a sua madre in condizioni molto gravi come sottolineato il 20 marzo da Hernán Castillo, giornalista di TNT Sports e CNN Radio, esattamente il giorno dopo l’approdo in Argentina del Pipita.

Un mese dopo la situazione Coronavirus peggiora, ma rimane aperto lo spiraglio della ripresa degli allenamenti il 4 maggio. La Juventus comincia dunque a richiamare i vari tesserati tornati nei propri paesi d’origine. Il primo a ritornare in Italia è stato Miralem Pjanic.

View this post on Instagram

Back To The Business 🤙🏼🇮🇹

A post shared by Miralem Pjanić (@miralem_pjanic) on

Tornando a Higuain, come detto in precedenza, pur non avendo ancora comunicato niente in maniera ufficiale alla Juventus, ha sempre manifestato la sua grande apprensione e preoccupazione verso la madre, in particolar modo vista la continua crescita della diffusione del COVID-19.

Il futuro di Higuain e le decisioni nei suoi confronti

Nel caso si dovesse realmente ufficializzare il ritorno al lavoro, Higuain è tenuto a ripresentarsi alla Continassa. In caso contrario, regolamento alla mano, spetterebbe una multa a meno che non si cerchi un dialogo tra le parti. Considerando la grande devozione del centravanti scuola River Plate verso i colori bianconeri non dovrebbero esserci troppi problemi, ma il vero problema si svilupperebbe in ottica futura.

Higuain infatti avrebbe ancora un anno di contratto con la Vecchia Signora da 7.5 milioni all’anno, gli stessi percepiti da un titolarissimo come Leonardo Bonucci. Una cifra che fa ancora più riflettere se rapportata ai quasi 1000 minuti di differenza tra i due e agli 8 gol in tutte le competizioni del Pipita.

L’addio di Higuain è cosa certa?

Per arrivare ad una conclusione vera e propria servirebbe una netta presa di posizione delle parti in causa ovvero Gonzalo Higuain e la Juventus. Fino ad allora sono solo voci e discussioni che lasciano il tempo che trovano. Oggettivo invece l’effettivo peso che sta diventando Higuain per la squadra bianconera considerando non solo la parte economica, ma anche di natura calcistica: tra un Cristiano Ronaldo e un Dybala, pensare di puntare su questo Higuain è pura follia.

CONDIVIDI