Guardiola, che bordate a Raiola: “Mi ha offerto Mkhitaryan e Pogba come se fossero cani”

Guardiola

Si è fatto attendere Pep Guardiola, ma alla fine è riuscito a togliersi più di qualche sassolino dalla scarpa, rispondendo duramente al super agente Mino Raiola, il quale lo aveva attaccato nel corso delle passate settimane.

Ecco di seguito le parole del tecnico del Manchester City, il quale ha parlato così nella conferenza stampa pre-derby contro il Manchester United a proposito dell’agente tra i tanti di Zlatan Ibrahimovic: “Deve essere più rispettoso nei confronti dei cani. Due mesi fa questa persona mi ha offerto Mkhitaryan e Pogba perché venissero a giocare con noi. 

Perché mi ha chiesto se Pogba e Mkhytarian volessero giocare con noi? Non sono quel tipo di persona che deve proteggere i suoi giocatori, non può portare a una persona come me i giocatori come farebbe un cane”. A riportare è la redazione di Calciomercato.com.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese.