#GodSaveThePremierLeague 3 – Liverpool batte Arsenal, cadono United e Tottenham. Finalmente Chelsea, tante vittorie esterne

La terza giornata di Premier League ha fatto registrare un dato molto interessante e singolare: ben sette partite su dieci sono state vinte dalla squadra in trasferta. Ancora più interessante se contiamo che c’è stato anche un pareggio e dunque rimangono solamente due club che hanno fatto felici i proprio tifosi tra le mure amiche.

Prime vittorie per Aston Villa e West Ham, Watford perde ancora

La prima gara del terzo turno del campionato inglese si è disputata tra Aston Villa e Everton con la prima vittoria stagionale dai Villans grazie ai goal di Wesley e El-Ghazi. Stesso risultato ma a campo invertito tra Brighton e Southampton con i bianco-rossi che approfittano dell’espulsione di Andone al 30esimo per sfruttare la superiorità numerica e colpire due volte con Djenepo, entrato da due minuti, e Redmond.

Niente da fare per il Watford che colleziona la terza sconfitta in altrettante partite. Stavolta ad approfittare della crisi del club di Javi Garcia è il West Ham con un Haller-show: l’ex Francoforte firma una doppietta d’autore che si va ad aggiungere al momentaneo vantaggio iniziale di Noble, pareggiato da Gray, per il 3-1 definitivo. Inizio positivo del Leicester che dopo due pareggi trova i tre punti nel campo del neo-promosso Sheffiled United. Inutile il goal di McBurnie che intervalla solamente le due reti delle Foxes firmate da Vardy e Harvey Barnes, L’unico pareggio è stato a registrato al Molineux Stadium di Wolverhampton con gli avversari europei del Torino che sono riusciti a riacciuffare solo al 97esimo il quarto goal stagionale del bomber del Burnley Ashley Barnes. A siglare il definitivo 1-1 ci ha pensato il messicano Jimenes su calcio di rigore.

Finalmente sorride Lampard, Guardiola ritorna a vincere

Dopo un inizio difficile il Chelsea può finalmente sorridere. La vittoria rocambolesca contro il Norwich, che non ha convinto a pieno per colpa di una difesa ballerina, ha il sapore di rilancio in vista delle prossime giornate. Dopo appena trenta minuti il risultato era già sul 2-2: apre Abraham, pareggia Cantwell, riporta avanti i Blues la stellina Mount ma riporta il risultato in parità il solito Pukki. A sancire il sorpasso definitivo è di nuovo Abraham che riscatta in parte l’errore dal dischetto contro il Liverpool in occasione della Supercoppa Europa regalando a Lampard la prima vittoria stagionale. Dopo il pareggio col Tottenham, il Manchester City era chiamato a vincere e non ha tradito le attese nel match contro il Bournemouth. La doppietta di Aguero e la rete di Sterling annullano di fatto il gran goal di Wilson per i padroni di casa allo scadere del primo tempo.

Liverpool schiacciasassi: Arsenal ko. Vittorie illustri di Newcastle e Crystal Palace

Continua imperterrita la marcia del Liverpool che piega un Arsenal insufficiente. Matip apre la gara, Salah raddoppia su rigore e poi chiude virtualmente la pratica nel giro di dieci minuti. Dell’ex Sampdoria Lucas Torreira il goal della bandiera dell’Arsenal che abdica e lascia il controllo della classifica in solitaria ai campioni d’Europa in carica.

Le due grandi sorprese di giornata rimangono però gli stop interni per Manchester United e Tottenham, rispettivamente contro Crystal Palace e Newcastle. Nella sfida dell’Old Trafford ritorna la maledizione rigori per i Red Devils (Rashford sbaglia il penalty sul momentaneo 0-1 di Ayew). Il secondo goal stagionale di James all’89esimo illude solamente il pubblico di casa che subirà una doccia gelata targata van Aanholt al 93′.

Pesante successo del Newcastle di Joelinton ai danni del Tottenham. Match-winner proprio la punta brasiliana che giustizia i vice-campioni d’Europa che tra qualche giorno affronteranno l’Arsenal in uno dei derby di Londra più interessante e avvincente.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008