#GodSavethePremierLeague – Introduzione al Wolverhampton

Nome: Wolverhampton Wanderers Football Club

Città d’origine – Wolverhampton, città delle Midlands occidentali la cui economia si è sviluppata principalmente durante l’Età Vittoriana grazie al grande numero di industrie sorte in questo periodo

Stadio – Molineux Stadium (32.050 posti)


Soprannome – The Wolves (i Lupi). Il lupo è l’animale simbolo del club ma soprattutto in inglese la parola Wolves è l’abbreviazione di Wolverhampton.

Rosa

NUMERO NOME ANNO DI NASCITA RUOLO
11 Rui Patricio 1988 POR
21 John Ruddy 1986 POR
Da assegnare Harry Burgoyne 1996 POR
5 Ryan Bennett 1990 DC
15 Willy Boly 1991 DC
16 Conor Coady 1993 DC
Da assegnare Jesus Vallejo 1997 DC
Da assegnare Roderick Miranda 1991 DC
2 Matt Doherty 1992 DD
Da assegnare Phil Ofosu-Ayeh 1991 DD
19 Jonny Otto 1994 DS
29 Ruben Vinagre 1999 DS
Da assegnare Sylvain Deslandes 1997 DS
8 Ruben Neves 1997 CC
17 Morgan Gibbs-White 2000 CC
27 Romain Saiss 1990 CC
28 Joao Moutinho 1986 CC
32 Leander Dendoncker 1995 CC
66 Bruno Jordao 1998 CC
Da assegnare Ming-Yang Yang 1995 CC
37 Adama Traoré 1996 AD
Da assegnare Pedro Neto 2000 AD
18 Diogo Jota 1996 AS
Da assegnare Jordan Graham 1995 AS
9 Raul Jimenez 1991 ATT
33 Leo Bonatini 1994 ATT
Da assegnare Patrick Cutrone 1998 ATT
Da assegnare Bright Enobakhare 1998 ATT

 

Allenatore – Nuno Espirito Santo (confermato). Il tecnico ex Porto è uno degli allenatori più “intelligenti”della Premier League. Il suo pragmatismo in panchina permette al Wolverhampton di adattarsi all’avversario e di affrontarlo così al meglio: una tattica che ha dato i suoi frutti, dato che i Wolves hanno sconfitto Chelsea, Arsenal ed Everton e sono la squadra che ha fatto più punti quando si è trovata di fronte alle prime sei. Espirito Santo ama schierare un solido 3-5-2, ma è spesso camaleontico nell’adattarsi alle varie situazioni ed avversarie.

Analisi – Il Wolverhampton è tornato in Premier League lo scorso anno ed ha sorpreso tutti: i Lupi sembravano destinati a lottare per la salvezza ed invece hanno staccato l’ultimo biglietto per le coppe europee. Gli uomini di Espirito Santo devono affrontare i preliminari di Europa League, dove potrebbero affrontare il Torino, per un tour de force che nel mese di agosto potrebbe costringerli a lasciare qualche punto per strada di troppo in campionato. Per la stagione 2019/2020 l’ambizione dei vertici del Wolverhampton è confermare quanto di buono fatto in quella passata e magari superare i gironi di Europa League ed arrivare ai sedicesimi.

Probabile formazione – WOLVERHAMPTON (3-5-2): Rui Patricio; Bennett, Boly, Coady; Doherty, Dendoncker, Ruben Neves, Joao Moutinho, Traoré; Diogo Jota, Raul Jimenez.                                          

Top player – Il top player del Wolverhampton è senza dubbio Ruben Neves, regista portoghese classe 1997. Nonostante la giovane età, il centrocampista lusitano è già da due stagioni il cervello pensante nella mediana dei Wolves. Giocatore dai piedi educati e dall’ottima visione di gioco, l’ex Porto è anche un abilissimo tiratore di calci piazzati e spicca nel tiro da fuori area. Le caratteristiche elencate fanno di lui un valore aggiunto per la formazione di Nuno Espirito Santo ed un prospetto che può diventare un top player. Il bottino di 4 gol e 3 assist dello scorso anno può essere ulteriormente migliorato.

Giovane promessa – Il 2019/2020 potrebbe essere la stagione dell’esplosione di Ruben Vinagre. Il 20enne laterale sinistro aveva giocato molto durante l’annata dei Wolves in Championship, mentre durante lo scorso campionato ha trovato meno spazio. La presenza dell’impegno in Europa League, competizione in cui ha già messo a segno una rete, favorisce il turnover e Vinagre avrà le sue chance per mettersi in mostra, come fatto con le selezioni giovanili del Portogallo, e convincere Espirito Santo a schierarlo da titolare fisso.


TRASFERIMENTI

Acquisti

NOME PROVENIENZA COSTO RUOLO
Raul Jimenez Benfica 38 mln ATT
Pedro Neto Lazio 18,30 mln AD
Patrick Cutrone Milan 18 mln ATT
Leander Dendoncker Anderlecht 13,50 mln CC
Bruno Jordao Lazio 9,20 mln CC
Flavio Cristovao Desportivo Aves Gratis CC
Renat Dadashov Estoril Ignoto ATT
Jesus Vallejo Real Madrid Prestito DC

Spesa per acquisti – 97 milioni di euro

Cessioni

NOME DESTINAZIONE COSTO RUOLO
Kortney Hause Aston Villa 3,40 mln DC
Jack Ruddy Ross County Gratis POR
Ethan Ebanks-Landell Shrewsbury Town Gratis DC
Achal Zyro Korona Kielce Gratis AD
Rafa Mir Nottingham Forest Prestito ATT
Helder Costa Leeds Prestito AD
Renat Dadashov Paços Ferreira Prestito ATT
Ivan Cavaleiro Fulham Prestito AD
Will Norris Ipswich Prestito POR

Incasso dalle cessioni – 3,40 milioni di euro


Miglior acquisto – In questa campagna gran parte dei fondi del Wolverhampton sono stati destinati ai riscatti di Dendoncker e Raul Jimenez, ma nonostante ciò i Wolves sono riusciti a strappare al Milan Patrick Cutrone. L’attaccante italiano è stato acquistato ad un prezzo basso (circa 18 milioni di euro) e negli spazi che a volte lasciano le difese della Premier League potrebbe essere letale con la sua caratteristica rapacità in area di rigore. Il centravanti non parte con i gradi di titolare, ma potrebbe essere una risorsa preziosissima a gara in corso per Espirito Santo. L’affare fatto dal Wolverhampton riguarda soprattutto la cifra, davvero bassa considerando gli standard della Premier League.

Possibile rimpianto – Il Wolverhampton, nonostante abbia fatto un buon mercato nel complesso,  potrebbe rimpiangere di aver speso una cifra eccessiva, circa 27,50 milioni di euro, per due giocatori come Bruno Jordao e Pedro Neto, che alla Lazio hanno giocato meno di 150 minuti in due. I due calciatori sono legati all’agente Jorge Mendes, che da un paio di stagioni tira le fila del mercato dei Wolves, ma la cifra registrata a bilancio sembra davvero troppo alta per il valore tecnico dei due portoghesi.


Valutazione mercato – 7. Come scritto in precedenza, in questa sessione di mercato il Wolverhampton si è concentrato nel riscattare due giocatori importanti come Leander Dendoncker e Raul Jimenez. Era però molto importante trattenere queste due pedine fondamentali nello scacchiere di Nuno Espirito Santo. Il colpo Cutrone allunga la panchina con un esborso minimo. I Wolves hanno inoltre trattenuto tutti i pezzi pregiati della propria rosa, non indebolendo la squadra. Al netto degli acquisti poco comprensibili di Bruno Jordao e Pedro Neto, il mercato è ottimo e può permettere alla squadra di confermare i risultati della scorsa stagione.

Esordio in Premier League VS – Leicester City (T)

Ultima di campionato VS – Chelsea (T)

Obiettivo della società – Europa League.

Pronostico: 8°

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008