#GodSavethePremierLeague – Introduzione al West Ham United

Nome: West Ham United Football Club

Città d’origine – Londra, più precisamente nel distretto di Newham, che si trova nella parte est della capitale inglese


Stadio – London Stadium (60.000 posti)

Soprannome – The Hammers (I Martelli). Il West Ham fu fondato nel 1895 con la denominazione “Thames Iron Workers Football Club” (Operai siderurgici del Tamigi): il soprannome richiama pertanto la tradizione operaia del club. I Martelli sono ora presenti anche nel luogo del club.

Rosa

NUMERO NOME ANNO DI NASCITA RUOLO
1 Lukasz Fabianski 1985 POR
13 Roberto 1986 POR
25 David Martin 1986 POR
2 Winston Reid 1988 DC
4 Fabian Balbuena 1991 DC
21 Angelo Ogbonna 1988 DC
23 Issa Diop 1997 DC
5 Pablo Zabaleta 1985 DD
24 Ryan Frederiks 1992 DD
3 Aaron Cresswell 1989 DS
24 Ryan Frederiks 1993 DS
15 Carlos Sanchez 1986 CC
16 Mark Noble 1987 CC
19 Jack Wilshere 1992 CC
33 Josh Cullen 1996 CC
41 Declan Rice 1999 CC
10 Manuel Lanzini 1993 TRQ
18 Pablo Fornals 1996 TRQ
7 Andrii Yarmolenko 1989 AD
11 Robert Snodgrass 1987 AD
30 Michail Antonio 1990 AD
45 Grady Diangana 1998 AD
8 Felipe Anderson 1993 AS
9 Javier Hernandez 1988 ATT
22 Sébastien Haller 1994 ATT

 

Allenatore – Manuel Pellegrini (confermato). Il giramondo che ha già allenato in sette Paesi tra Sudamerica, Europa ed Asia è pronto a cominciare la sua seconda stagione sulla panchina del West Ham. Nella prima annata da Hammers, l’ex Real Madrid, che ha già vinto la Premier League con il Manchester City nel 2013/2014, ha risollevato il club londinese dopo un 2017/2018 un po’ turbolento, conducendo la squadra ad un tranquillo decimo posto. Nel campionato ormai alle porte Pellegrini, che ama che i suoi undici giochino un calcio offensivo e molto dinamico, dovrebbe schierare più formazioni, coerentemente con la fluidità del suo stile: il West Ham potrebbe usare a rotazione il 4-3-3, il 4-1-4-1 o il 4-2-3-1.  

Analisi – Stabilmente in Premier League da ormai sette stagioni consecutive, il West Ham ha trovato la sua dimensione a centro classifica: dal 2012/2013 gli Hammers non sono hanno mai fatto peggio del tredicesimo posto, con l’apice raggiunto con la settima posizione nel 2015/2016. Il club cerca di crescere gradualmente e potrebbe entrare nella lotta per l’ultimo posto europeo per questa stagione. L’obiettivo della società claret and blue è di fare un’altra stagione tranquilla, restare nel pacchetto di mischia che ambisce al settimo posto e magari portare a casa qualche scalpo importante, come l’anno scorso, quando gli Irons hanno sconfitto Manchester United, Arsenal e Tottenham.

Probabile formazione – WEST HAM (4-1-4-1): Fabianski; Frederiks, Balbuena, Diop, Masuaku; Rice; Lanzini, Wilshere, Fornals, Felipe Anderson; Haller.


Top player – Maturato ed esploso nella Lazio, dopo un breve periodo di ambientamento Felipe Anderson si è subito dimostrato l’uomo chiave del West Ham. 10 gol e 5 assist lo scorso anno per l’ala brasiliana, uno score niente male per un calciatore che doveva adattarsi ai ritmi intensi della Premier League. L’ex Santos in questa stagione potrebbe essere favorito dall’arrivo di un attaccante più di manovra come Haller e potrebbe consacrarsi definitivamente come un top player non solo degli Hammers, ma dell’intero campionato.


Giovane promessa – Declan Rice è il nuovo enfant prodige di uno dei vivai migliori d’Inghilterra. Il classe 1999 ha esordito in Premier League nel 2016/2017, ma è durante la scorsa stagione che si è rivelato un titolare inamovibile per Manuel Pellegrini, come dimostrano le 38 presenze collezionate. Il 20enne mediano garantisce copertura e precisione nei passaggi ed è una pedina fondamentale nel modulo offensivo di Pellegrini. La seconda stagione da titolare potrebbe far sbocciare definitivamente il talento del centrocampista anglo-irlandese.


TRASFERIMENTI

Acquisti

NOME PROVENIENZA COSTO RUOLO
Sébastien Haller Eintracht Francoforte 40 mln ATT
Pablo Fornals Villareal 28 mln TRQ
Roberto Espanyol Gratis POR
David Martin Millwall Gratis POR

Spesa per acquisti – 68 milioni di euro.

Cessioni

NOME DESTINAZIONE COSTO RUOLO
Marko Arnautovic Shanghai SIPG 22,30 mln DC
Pedro Obiang Sassuolo 8 mln CC
Edimilson Fernandes Mainz 7,50 mln CC
Lucas Perez Alaves 2,30 mln ATT
Reece Oxford FC Augsburg 2 mln DC
Sam Byram Norwich 830mil DD
Samir Nasri Anderlecht Gratis TRQ
Adrian Liverpool Gratis POR
Jordan Hugill Queens Park Rangers Prestito ATT
Andy Carrol svincolato ATT
Moses Makasi svincolato   CC

Incassi dalle cessioni – 45,63 milioni di euro.

Miglior acquisto – Il West Ham ha messo a segno due grandi colpi in questa sessione di mercato: Sébastien Haller dall’Eintracht Francoforte e Pablo Fornals dal Villareal. Il trequartista spagnolo è forse il miglior acquisto dei due perché è stato pagato relativamente poco (28 milioni di euro), è ancora giovane (23 anni) ed arriva per aggiungere ulteriore qualità al centrocampo degli Hammers. Haller potrebbe strappare la palma di miglior colpo a Fornals qualora Javier “Chicharito” Hernandez dovesse lasciare Londra.


Possibile rimpianto – La cessione di Marko Arnautovic era forse irrinunciabile, poiché l’austriaco va per i trent’anni e 25 milioni di euro sono difficili da rifiutare, ma il West Ham potrebbe presto rammaricarsi per aver perso un giocatore che ha sempre fatto bene in Premier League e che lo scorso anno è stato il capocannoniere della squadra con 11 gol.


Valutazione mercato – 7. Il West Ham ha rinforzato adeguatamente la squadra senza creare troppo deficit (il saldo è in negativo di 22 milioni di euro) ed è ora in grado per lottare per i propri obiettivi. Un attaccante di manovra come Haller può favorire una trequarti ricca di tecnica e con il vizio del gol, mentre Pablo Fornals garantisce qualità e quantità in mezzo al campo. Le cessioni sono state dolorose ma utili, poiché hanno permesso agli Hammers di costruire un tesoretto per il mercato in entrata. Qualora anche il Chicharito Hernandez dovesse restare, Pellegrini avrà molte frecce al suo arco in attacco.

Esordio in Premier League VS – Manchester City (C)

Ultima di campionato VS – Aston Villa (C)

Obiettivo della società – Prima metà della classifica.

Pronostico: 9°

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008