#GodSavethePremierLeague – Introduzione al Bournemouth

Nome: AFC Bournemouth

Città d’origine – Bournemouth, città costiera del Dorset la cui economia si basa principalmente sul settore terziario


Stadio – Vitality Stadium (11.464 posti)

Soprannome – The Cherries (Le Ciliegie), nickname che richiama sia il rosso dei colori sociali che la posizione dello stadio, che sorge vicino alla tenuta Cooper-Dean, dove si trovano molti ciliegi

Rosa

NUMERO NOME ANNO DI NASCITA RUOLO
1 Artur Boruc 1980 POR
12 Aaron Ramsdale 1998 POR
27 Asmir Begovic 1987 POR
42 Mark Travers 1999 POR
3 Steve Cook 1991 DC
5 Nathan Aké 1995 DC
25 Jack Simpson 1997 DC
33 Chris Mepham 1997 DC
2 Simon Francis 1985 DD
15 Adam Smith 1991 DD
Da assegnare Jack Stacey 1996 DD
11 Charlie Daniels 1986 DS
21 Diego Rico 1993 DS
Da assegnare Lloyd Kelly 1998 DS
4 Dan Gosling 1990 CC
6 Andrew Surman 1986 CC
8 Jefferson Lerma 1994 CC
14 Philip Billing 1996 CC
16 Lewis Cook 1997 CC
Da assegnare Harry Arter 1989 CC
20 David Brooks 1997 TRQ
10 Jordon Ibe 1995 AD
19 Junior Stanislas 1989 AS
24 Ryan Fraser 1994 AS
Da assegnare Arnaut Danjuma 1997 AS
7 Joshua King 1992 ATT
13 Callum Wilson 1992 ATT
29 Dominic Solanke 1997 ATT

 
Allenatore – Eddie Howe (confermato). Il giovane allenatore nato ad Amersham ha passato praticamente una vita a Bournemouth: con le Cherries ha esordito sia da giocatore che da allenatore e siede sulla panchina del Vitality Stadium da ormai sette stagioni consecutive prima del 2019/2020. Howe è ormai intoccabile per la dirigenza rossonera, poiché ha condotto la squadra alla prima storica promozione in Premier League nel 2014/2015 ed è riuscito a mantenerla stabilmente nella massima serie del calcio inglese, portandola ad un 16°, un 9° ed un 12° posto. L’ex difensore schiera spesso un 4-4-2 o 4-4-1-1 votato all’attacco ed al pressing aggressivo, sfruttando in fase offensiva i laterali. Gli uomini chiave del sistema di Howe sono gli esterni di centrocampo e la seconda punta. Il 4-4-2 dà tante garanzie e pertanto l’allenatore confermerà questo assetto anche per la stagione 2019/2020.

Analisi – Il Bournemouth si appresta a cominciare il proprio quarto anno consecutivo in Premier League, dopo aver centrato ottimi risultati negli anni precedenti, essendo una realtà emergente nella massima divisione del calcio inglese. I risultati dei rossoneri sono arrivati senza spese folli, utilizzando giocatori locali e crescendo gradualmente. L’obiettivo della dirigenza delle Cherries è sicuramente una salvezza tranquilla, anche se quest’anno potrebbe essere più difficile del previsto, poiché le concorrenti si sono rinforzate molto, a partire dal neo-promosso Aston Villa. Il modello Bournemouth però funziona, Howe è un tecnico di valore e dovrebbe riuscire a condurrela nave in porto nonostante qualche prevedibile difficoltà.

Probabile formazione – BOURNEMOUTH (4-4-1-1): Begovic; Francis, Mepham, Akè, Kelly; Brooks, Gosling, Lerma, Fraser; King; Wilson.


Top player – Il vero top player del Bournemouth siede sulla panchina, ma volendo premiare uno dei giocatori che scendono in campo, la scelta ricade su Callum Wilson. Il centravanti originario di Coventry, che veste la maglia rossonera dal luglio 2014, ha segnato 58 gol in 148 partite con le Cherries, praticamente una rete ogni 2,5 partite: un ruolino di marcia niente male per un attaccante nel pieno della maturità. La punta viene dalla sua annata più prolifica in Premier League e potrebbe aumentare il suo bottino, vista la sempre crescente intesa con King.


Giovane promessa – Acquistato lo scorso gennaio per circa 21 milioni dal Liverpool, il talento grezzo pronto a sbocciare in casa Bournemouth è quello di Dominic Solanke. Il giovane attaccante cresciuto nel Chelsea ha vinto da protagonista, trascinando i compagni, il Mondiale Under 20 e l’Europeo Under 17 con la maglia della nazionale inglese. Il classe ‘97 ha giocato poco la scorsa stagione, ma potrebbe sbocciare quest’anno e diventare più che una semplice alternativa per Eddie Howe.


TRASFERIMENTI

Acquisti

NOME PROVENIENZA COSTO RUOLO
Arnaut Danjuma Bruges 18 mln AS
Philip Billing Huddersfield 16,50 mln CC
Lloyd Kelly Bristol City 14,80 mln DS
Jack Stacey Luton 4,45 mln DD

Spesa per acquisti – 53,75 milioni di euro.

Cessioni

NOME DESTINAZIONE COSTO RUOLO
Tyrone Mings Aston Villa 22,30 mln DC
Lys Mousset Sheffield United 11,11 mln ATT
Connor Mahoney Millwall 1,10 mln CD
Marc Pugh Queens Park Rangers Gratis AS
Emerson Hyndman Atlanta United Prestito CC

Incassi dalle cessioni – 34,51 milioni di euro.


Miglior acquisto – A fronte di una spesa contenuta (18 milioni di euro), il Bournemouth si è assicurato il talento di Arnaut Danjuma, proveniente dal Club Bruges, dove ha segnato 6 gol e fonrito 4 assist in 24 presenze la scorsa stagione. La talentuosa ala sinistra è molto giovane (22 anni), ma potrebbe diventare presto un’opzione interessante in più per Howe, che potrebbe vedere in lui un’alternativa di buon livello per l’inamovibile Ryan Fraser.


Possibile rimpianto – Chiuso da Wilson, King e Solanke, la cessione di Lys Moussett è stata un male necessario, nonostante le doti del ragazzo. Tuttavia l’attaccante franco-senegalese è giovane ed ha qualità e vederlo sbocciare con la maglia dello Sheffield United potrebbe essere un duro colpo per le Cherries.


Valutazione mercato – 6. Il Bournemouth ha condotto un mercato sicuramente poco sfarzoso, ma molto intelligente. Le Cherries hanno costruito un tesoretto con le cessioni ed hanno successivamente investito, spendendo solamente 20 milioni in più di quanto ricavato. Il club del Dorset non ha rinforzato l’undici titolare, ma ha scelto di migliorare la panchina, che negli scorsi anni non offriva grandi opzioni: avere tante alternative sarà un vantaggio per Howe, che potrà fronteggiare adeguatamente più situazioni. Il fattore che desta un minimo di preoccupazione tra  i tifosi rossoneri è che le concorrenti si sono rinforzate in misura maggiore, ma la salvezza non dovrebbe comunque essere a rischio.

Esordio in Premier League VS – Sheffield United (C)

Ultima di campionato VS – Everton (T)

Obiettivo della società – Metà classifica.

Pronostico: 17°

Miglior acquisto – A fronte di una spesa contenuta (18 milioni di euro), il Bournemouth si è assicurato il talento di Arnaut Danjuma, proveniente dal Club Bruges, dove ha segnato 6 gol e fonrito 4 assist in 24 presenze la scorsa stagione. La talentuosa ala sinistra è molto giovane (22 anni), ma potrebbe diventare presto un’opzione interessante in più per Howe, che potrebbe vedere in lui un’alternativa di buon livello per l’inamovibile Ryan Fraser.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008