#GodSaveThePremierLeague 10 – Torna alla vittoria il Liverpool: Spurs k.o. Il City resta in scia, ok Chelsea e United

Un’altra giornata di Premier League è stata consegnata agli archivi, insieme ai consueti numerosi gol (38) ed alle tantissime emozioni che hanno infiammato i tifosi dei club inglesi.

Il Liverpool riprende la marcia contro il Tottenham, non perde terreno il City

Dopo il pareggio di Old Trafford contro il Manchester United, il Liverpool era chiamato a superare il Tottenham in un match molto difficile per riprendere la corsa al titolo. Kane ha subito colpito a freddo i Reds con un tap-in di testa dopo la traversa colpita da Son. Nel primo tempo gli uomini di Klopp hanno subito reagito, sfiorando più volte il pari, ma rischiando anche di incassare la seconda rete. Nella ripresa però la musica è diversa: gli Spurs si chiudono forti del vantaggio, ma la squadra del Merseyside inizia un forcing, che porta al pareggio di Henderson al 52′. Il Liverpool tuttavia non si accontenta e cerca la vittoria, che arriva grazie al rigore guadagnato da Mané e trasformato da Salah al 75′. Dopo aver trovato il vantaggio, la capolista non rischia più nulla e si porta così a 28 punti in 10 giornate. La squadra di Pochettino arranca invece in classifica, undicesima ad 8 punti dalla zona Champions League.

Nonostante le assenze, soprattutto in difesa, tiene bene il passo il Manchester City, che passa senza problemi in casa contro l’Aston Villa: nel 3-0 in favore degli uomini di Guardiola vanno a segno Sterling al 46′, De Bruyne al 65′ e Gundogan al 70′. I Citizens sono saldamente secondi a sei lunghezze dal Liverpool, mentre i Villans si attestano a quota 11 punti, con 3 punti di vantaggio sulla zona retrocessione.

Un Leicester da record annienta il Southamtpon, colpo Chelsea a Burnley

Un Leicester sempre più formato Champions passeggia sul Southampton al St. Mary’s Stadium. Le Foxes, in vantaggio al 10′ con Chillwell e favoriti dall’espulsione di Bertrand al 12′, si abbattono con la forza di un uragano sugli sventurati Saints (ora terz’ultimi) e segnano altri 8 gol, eguagliando il record del Manchester United 1994/1995 per la vittoria esterna più larga nella storia della Premier League (i Red Devils superarono 0-9 l’Ipswich Town). Oltre Vardy ed Ayozé Perez, entrambi autori di una tripletta, si iscrivono al tabellino anche Tielemans e Maddison. La squadra di Brendan Rodgers resta così stabilmente al terzo posto a quota 20 punti.

A pari punti con il Leicester c’è il Chelsea, che ha avuto la meglio sul Burnley in trasferta. Fino all’86’ non c’è storia: un super Pulisic, autore di 3 reti, e Willian permettono alla squadra di Lampard di portarsi sul 4-0. Nel finale i Clarets (undicesimi) provano a riaprirla con Jay Rodriguez e McNeil, ma ormai è troppo tardi: a Turf Moor finisce 2-4.

Il Crystal Palace resiste all’Arsenal, torna a vincere il Manchester United nel Monday Night. Pari tra West Ham e Sheffield

La città di Londra sembra voler monopolizzare la corsa ai posti europei. Nel match dell’Emirates Arsenal (quinto) e Crystal Palace (sesto) non si fanno del male. I Gunners vanno subito sul 2-0 grazie alle reti di Sokratis e David Luiz tra il 7′ ed il 9′, arrivate entrambe sugli sviluppi di corner. La squadra di Hodgson quest’anno però è molto coriacea e riacciuffa la partita grazie al rigore di capitan Milivojevic ed all’incornata di Ayew al 52′, che firma il 2-2 finale.

Torna a vincere in campionato dopo un mese e mezzo invece il Manchester United, che si aggiudica il Monday Night con un 3-1 sul campo del Norwich. McTominay e Rashford con una doppietta regalano l’agognato successo a Solskjaer, la cui panchina traballa un po’ meno. A nulla è valso per i Canaries (penultimi) il gol, arrivato troppo tardi, di Onel Hernandez all’88’.

I Red Devils sono ora settimi a quota 13, a pari punti con West Ham e Sheffield United, che si sono affrontate nel weekend. La gara del London Stadium è terminata sul risultato di 1-1: al vantaggio Hammers firmato Snodgrass al 44′ ha risposto Mousset al 69′.

Vittoria importante del Brighton sull’Everton, un punto per Watford, Bournemouth, Newcastle e Wolverhampton

Nelle altre gare di giornata, pari a reti bianche tra Watford e Bournemouth ed 1-1 tra Newcastle (Lascelles al 37′) e Wolverhampton (Castro al 73′). Colpaccio invece del Brighton, che batte l’Everton e lo supera in classifica. In una sfida ricca di colpi di scena, i Seagulls si portano avanti con Webster al 15′, ma vengono rimontati dai gol di Richarlison al 20′ e di Calvert-Lewin al 75′. Nel finale però l’undici di Potter la ribalta nuovamente con il rigore di Maupay e l’autogol di Digne, che firmano il 3-2 finale.

Classifica

SQUADRA PUNTI
LIVERPOOL 28
MANCHESTER CITY 22
LEICESTER 20
CHELSEA 20
ARSENAL 16
CRYSTAL PALACE 15
MANCHESTER UNITED 13
SHEFFIELD UNITED 13
BOURNEMOUTH 13
WEST HAM 13
TOTTENHAM 12
BURNLEY 12
WOLVERHAMPTON 12
BRIGHTON 12
ASTON VILLA 11
EVERTON 10
NEWCASTLE 9
SOUTHAMPTON 8
NORWICH CITY 7
WATFORD 5

Se volete sapere tutto sulla Premier League2019/2020, consultare le rose delle 20 squadre, avere un riassunto del calciomercato dei club inglesi e tanto altro, potete acquistare il nostro ebook su Amazon “Guida alla Premier League 2019/2020: L’introduzione alla stagione del campionato inglese di 90esimo“. Per trovare invece tutti gli articoli sulla Premier League, gli hashtag di riferimento sono #GodSavethePremierLeague , #GuidadintroduzioneallaPremierLeague, #GuidaallaPremierLeague , #GuidaPremierLeague20192020, #PremierLeague, #PremierLeague20192020.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008