Giuseppe Rossi non molla: “Sono in cerca di squadra. Mi piacerebbe tornare in Italia”

Nella carriera di un giocatore, la possibilità di subire infortuni gravi è all’ordine del giorno. Certe volte, tuttavia, la sfortuna sembra proprio accanirsi e lì conta molto essere forti psicologicamente, il che non è semplice per tutti.

Uno che sa bene cosa significhi la sfortuna (purtroppo) è Giuseppe Rossi, attaccante dotato di un talento cristallino ma che, a causa di ripetuti infortuni ai legamenti delle ginocchia, è stato tanto tempo lontano dal campo. L’ultimo è stato quello del 10 ottobre, ai tempi della militanza al Celta Vigo, che lo ha costretto a terminare in anticipo la stagione.

Rossi però, noto a tutti sotto il soprannome di ‘Pepito’, non ha alcuna intenzione di smettere col calcio. Anzi, al momento è in cerca di una squadra e sogna il ritorno in Nazionale, come da lui stesso dichiarato ai microfoni di Sky Sport: “Dopo l’infortunio mi sento benissimo, mi sto allenando e sono in attesa di una squadra. Il mio desiderio è quello di tornare in Italia, stiamo cercando di lavorare su questo fronte e vedremo cosa ne esce. Un infortunio grave come la rottura del legamento crociato è una bella battaglia mentale, ma credo che tutti noi calciatori a livello psicologico siamo forti e sono sicuro Karsdorp recupererà al meglio. Il Napoli? Normale che mi piacerebbe giocare in una squadra del genere, ha uno dei giochi migliori d’Europa. La Nazionale? Ci penso sempre”.

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe ed ho 21 anni. Frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli e, oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni.