Sami Khedira torna a casa. Il centrocampista della Juventus infatti insieme alla nazionale tedesca per affrontare la Norvegia tornerà a Stoccarda, città Natale del calciatore e da dove è partito anche calcisticamente prima dalle giovanili e poi dalla prima squadra che gli ha permesso di fare il salto di qualità nel 2010 quando il tedesco si è accasato al Real Madrid.

Domani, un tuffo nel passato dunque per lui. Tra emozioni forti e tanta beneficenza. Per l’occasione, il centrocampista bianconero ha deciso di regalare 1200 biglietti della partita da distribuire tra 15 istituti locali che si occupano di bambini in difficoltà economiche e di salute, il calciatore ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito:“Tornare a Stoccarda? E’ dal 2010 che non gioco qui, sarà sicuramente una partita emozionante. E’ importante fare donazioni a questi istituti ma anche permettere ai bambini di vivere esperienze al di fuori. Molti di loro non hanno mai avuto la possibilità di vedere una partita, spero di avergliela offerta io”.

Dopo il triplice fischio, inoltre è già in programma un incontro con i piccoli fans per qualche autografo, selfie e non solo, così Khedira oltre che ad essere un campione in campo sta dimostrando di esserlo anche fuori.
APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS per i nuovi giocatori del 100%.

CONDIVIDI
Di Catania, appassionato di calcio a livello internazionale ma interessato a tutti gli sport, passione per il giornalismo sportivo.