Genoa che vince e che raggiunge la salvezza matematica contro un Torino ormai senza obiettivi e mai sceso in campo, Rigoni e Simeone eroi di giornata, Ljajic segna il classico gol della bandiera

Partita molto nervosa sin dai primissimi minuti, complice la voglia di riscatto di entrambe le compagini, da una parte il Genoa che lotta per la salvezza, e dall’altra il Torino che cerca di scrollarsi di dosso la pesante batosta di settimana scorsa contro il Napoli. Fioccano gli ammoniti con Baselli costretto ad uscire dal campo a causa di una botta. Per la prima occasione vera e propria bisogna aspettare il 32′. quando Rigoni si avventa su un calcio di punizione battuto da Veloso, trovando il tap-in vincente sulla linea di porta praticamente, e quindi 1-0 Genoa. Nei minuti successivi i genoani provano e rischiano il raddoppio in più occasioni, ma un Hart in forma gli nega più volte il 2-0. Primo tempo che termina col vantaggio genoano, in una partita dove finora si son visti più calci che calcio.

Secondo tempo che inizia sulla falsariga del primo, con Ljajic e Veloso ammoniti entrambi per proteste. Al minuto 54 il Genoa trova il raddoppio col Cholito Simeone, che approfitta di un attimo di confusione tra Moretti e Hart e insacca di tacco a pochi centimetri dalla porta. Minuto 73, si gioca a rilento ormai dal raddoppio genoano, col Torino che non sembra minimamente interessato a recuperare la partita. Al minuto 89 arriva il lampo del Torino, con Ljajic che su punizione riesce a beffare Lamanna, complice anche e sopratutto la deviazione involontaria di Veloso. Partita che finisce con la vittoria del Genoa che con questi tre punti raggiunge l’agognata salvezza.

GENOA – TORINO 2-1

GENOA (3-5-2): Lamanna 6; Gentiletti 6,5; Burdisso 6,5; Biraschi 6 (Ntcham s.v.); Laxalt 6; Rigoni 7 (Munoz 6); Cofie 6; Veloso 7; Lazovic 6,5; Simeone 7 (Pandev 6); Palladino 6. A disp.: Beghetto, Cataldi, Hiljemark, Morosini, Ninkovic, Pellegri, Pinilla, Rubinho, Zima. All.: Juric 6,5

TORINO (4-2-3-1): Hart 6; Avelar 5,5; Moretti 5,5; Rossettini 5; De Silvestri 6; Baselli 5,5 (Lukic 5,5); Acquah 5,5 (Lopez 6); Boye 5; Ljajic 6,5; Iturbe 5,5 (Falque 6); Belotti 5,5. A disp.: Barreca, Carlao, Cucchietti, Gustafson, Castan, Molinaro, Obi, Padelli, Valdifiori. All.: Lombardo 5,5

ABRITRO: Marco Guida (sez. Torre Annunziata)

MARCATORI:  32′ Rigoni (GEN), 54′ Simeone (GEN), 89′ Ljajic (TOR)

AMMONITI: Rigoni (GEN), Rossettini (TOR), Acquah (TOR), Veloso (GEN), Ljajic (TOR), Boye (TOR)

ESPULSI: –

NOTE: Recupero 3′ pt, 5′ pt

TOP 90ESIMO – SIMEONE 7: il Cholito conferma ancora una volta il suo grande fiuto del gol, realizzando il gol della sicurezza nella partita più importante dell’anno

FLOP 90ESIMO – ROSSETTINI 5: nervoso e poco attento per tutta la partita, incapace di contenere l’avanzata degli attaccanti genoani

CONDIVIDI
Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello "da divano" su FIFA.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008