#GenoaNapoli – Due perle di Mertens ribaltano un buon Genoa, decide l’autogol di Zukanovic: 3-2 – LE PAGELLE

Mertens

La gara tra Genoa e Napoli, valida per il decimo turno della Serie A TIM, è terminata sul risultato di 2-3: decisivi la doppietta di Mertens e l’autogol di Zukanovic. Inutili i gol rossoblù che portano la firma di Taarabt ed Izzo.

Nel primo tempo le due squadre danno vita ad una partita molto divertente. Dopo un tentativo velleitario di Insigne in vantaggio, è il Genoa a passare in vantaggio al 4′ con Taarabt, che, imbeccato da Galabinov dopo un errore della mediana azzurra, tiene a distanza Koulibaly e buca Reina con un diagonale sul secondo palo. La squadra di Sarri però non ci sta, inizia ad attaccare con veemenza e riesce a ribaltare il risultato grazie Mertens, che prima trova il pareggio al 14′ calciando magistralmente a fil di palo una punizione concessa per fallo ingenuo di Rossettini e poi porta avanti i suoi al 30′ con un gioco di prestigio grazie al quale riesce a sorprendere Perin con un potente tiro sotto la traversa. I campani avrebbero poi l’occasione di portarsi sull’1-3, ma Mertens, Hamsik e Zielinski falliscono in sequenza a pochi secondi di distanza l’uno dall’altro.

Nella ripresa il Napoli torna in campo per amministrare e riesce a tenere a bada un Genoa che appare domo nei secondi 45 minuti. Gli azzurri riescono addirittura a trovare quello che sembra il gol della sicurezza, con Zukanovic che mette il pallone nella propria porta per anticipare Callejon. I rossoblù si risvegliano però grazie ai cambi e riescono a riaprire la gara al 77′ con Izzo, che segna di testa su cross di Rigoni sugli sviluppi di palla inattiva. Due minuti più tardi lo stesso centrocampista genoano serve Lapadula in profondità, ma il tiro dell’ex centravanti del Milan termina alto. Gli uomini di Juric non riescono più a rendersi pericolosi e la partita volge così al termine sul risultato di 2-3: il Napoli torna al primo posto in solutaria, il Genoa resta pericolosamente sedicesimo a quota 6 punti.

GENOA (3-4-2-1): Perin 6; Izzo 6,5, Rossettini 4,5, Zukanovic 5,5; Lazovic 5,5, Bertolacci 5,5 (dall’84’ Pandev), Veloso 5,5 (dal 62′ Omeonga 5,5), Laxalt 6; Rigoni 6, Taarabt 6,5; Galabinov 6 (dal 63′ Lapadula 6). A disp.: Lamanna, Gentiletti, Biraschi, Migliore, Salcedo, Ricci, Paladino, Pellegri. All. Juric

 

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6,5, Chiriches 6,5, Koulibaly 6, Ghoulam 5,5; Zielinski 6, Diawara 6,5, Hamsik 6,5 (dall’82’ Allan s.v.); Callejon 6 (dal 71′ Rog 6), Mertens 7,5, Insigne 6,5 (dal 90′ Giaccherini s.v.). A disp.: Rafael, Sepe, Albiol, Maggio, Maksimovic, Mario Rui, Jorginho, Ounas. All. Sarri

 

 

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo

MARCATORI: Taarabt al 4′, Mertens al 14′ ed al 30′, autogol Zukanovic al 61′, Izzo al 77′

AMMONITI: Zukanovic al 74′, Rog all’86’

ESPULSI: –

NOTE: nessun minuto di recupero nel primo tempo, 3 minuti nel secondo tempo.

TOP NOVANTESIMO: Mertens 7,5 Confeziona due perle, prima con la punizione a fil di palo e poi con la magia sul secondo gol, e propizia l’autogol di Zukanovic, risultando decisivo per vincere una partita complicata all’inizio e nel finale.

FLOP NOVANTESIMO: Rossettini 4,5 Commette un fallo inutile da cui nasce la punizione che vale il pareggio e si perde Mertens sugli altri due gol: c’è il suo zampino in tutti e tre i gol, purtroppo per il Genoa in negativo

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.