Stefano Pioli, tecnico dell’Inter, ha parlato così ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta subita dal Genoa.

“Il nostro è un momento troppo negativo per i nostri valori. Oggi dovevamo portare a casa un risultato positivo e non ci siamo riusciti. In questo momento non credo sia importante pensare all’Europa, ma dimostrare orgoglio, voglia e capacità di saper uscire da questo momento. Non siamo riusciti a sfruttare un paio di occasioni clamorose: con un gol sarebbe cambiato tutto anche a livello mentale, che alla fine è quello che più conta. Nelle difficoltà facciamo fatica a stare in partita ed è un peccato. Non siamo stati veloci e precisi. E quando non riesci a portare a casa una vittoria, provi almeno a strappare un pareggio”.
Ha pensato di mollare tutto?
“Assolutamente no. Il percorso iniziato mesi fa ci ha dato tanto all’inizio, anche se ora non stiamo raccogliendo i frutti. Però voglio dare alla squadra tutto il sostegno e le conoscenze che ho per uscire da questo momento”.
Ha capito quali sono i problemi di questa Inter da trasmettere alla società?
“Ci mancherebbe altro che non abbia capito i punti di forza, le qualità ed i limiti dopo sette mesi. E posso assicurare che questa stagione sarà di aiuto per la costruzione dell’Inter del futuro. Sostituzioni come mosse disperate? Ho pensato di mettere un attaccante vicino Icardi per dare profondità, vista la difficoltà in fase d’impostazione nelle ultime uscite. Non è stata la miglior giornata dell’argentino ed io non sono disperato: cerco di lavorare durante la settimana per creare vantaggi sul campo”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008