#GenoaEmpoli, Ballardini: “Loro corrono molto. Formazione? Difesa a tre, Criscito può fare il regista”

Ballardini

Alla vigilia del primo match a Marassi dopo il disastro del Ponte Morandi, l’allenatore del Genoa Davide Ballardini, impegnato domani sera contro la neopromossa Empoli, forte della vittoria trovata nella prima giornata di Serie A, ha parlato in conferenza stampa pregara dal centro sportivo “Gianluca Signorini”.

Il tecnico ex Palermo non si lascia andare a sentimentalismi per la prima apparizione in campionato: “Non c’è nessuna emozione. C’è l’attenzione, la concentrazione e il desiderio di fare una buona partita. Il pensiero è preparare la partita e cercarla di farla bene. Ci siamo allenati molto bene. I ragazzi hanno grande entusiasmo, buone qualità e sono felici di essere al Genoa. Queste sono buonissime premesse per fare una buona stagione”.

I ragazzi di Andreazzoli vengono da una Serie B stravinta con 13 punti di vantaggio dalla seconda e terza e hanno inaugurato perfettamente il loro cammino in Serie A, vincendo contro il Cagliari nella scorsa partita, collezionando anche la prima clean sheet di stagione: “E’ vero che si sono rinforzato prendendo giocatori di grande esperienza e valore. Cerchiamo di fare bene noi. L’Empoli che ha ben chiaro quello che deve fare già da un po’, corrono molto. Sarà una partita difficile, equilibrata”.

Sull’undici titolare Ballardini sembra avere pochi dubbi: “La maggior parte degli interpreti è già decisa. Magari ci possono essere ancora uno o due ballottaggi. Domani scenderemo in campo coi tre difensori, ad oggi difficili da togliere. Poi, come successo col Lecce, Criscito può giocare a sinistra, oltre che da regista: ha un senso del gioco come pochi, perciò può farlo. Dall’altro lato c’è un’ala come Lazovic. Di volta in volta deciderò se schierare un centrocampista o un attaccante in più. Piatek e Favilli possono coesistere, hanno caratteristiche differenti. Pandev può fare il trequartista, è un giocatore intelligentissimo che non ha difficoltà. Se giochiamo con 3 attaccanti, devono correre tutti per lui perchè è quello che ha più classe. Oltre a Romero e Sandro e ad Omeonga che sta lavorando a parte, domani valuteremo le condizioni di Favilli, uscito malconcio dall’ultimo allenamento.”

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008