Genoa, Prandelli in conferenza: “Gara importante”

Prandelli

Il Genoa è chiamato alla importante trasferta di Ferrara contro la SPAL, cruciale per allontanare la zona salvezza e vivere un finale di campionato sereno.

Cesare Prandelli parla così in conferenza:

Come state preparando questa sfida importante?
“La stiamo preparando da un punto di vista nervoso, non solo tattico. Dobbiamo arrivare preparati ad una gara importante e faremo una buona prestazione”.

Che Spal si aspetta?
“E’ una squadra che ha ritrovato equilibri, che ha ritrovato una serenità giusta ed è una squadra temibile. Dobbiamo cercare di capire cosa dobbiamo fare e come dobbiamo farlo”.

Prima della gara dell’andata ha detto che sarebbe stata una salita lunga. Domani potreste vedere la vetta.
“Noi stiamo preparando le gare con questo modo di pensare. Nell’ultima gara non meritavamo di perdere, abbiamo il desiderio di far punti ma anche la possibilità di far punti. Dobbiamo partire con la consapevolezza che questa squadra ha valori e dobbiamo tirarli fuori”.

Come si affronta una squadra consolidata?
“E’ chiaro che quando hai consolidato un sistema di gioco, negli ultimi mesi vai solo a toccare i particolari. Noi dobbiamo stare in gara ed essere pronti”.

Create molto ma concretizzate poco. Come si migliore questo dato?
“Quando cerchi di costruire e finalizzare devi avere il coraggio di andare in area con più giocatori. E’ un problema di tante squadre, anche quelle squadre che hanno grandi bomber ma quando non segnano fanno fatica”.

Dopo la Juventus il nulla. Come mai?
“Posso solo pensare cosa è scattato nella mia testa. Dopo la gara con la Juve ho detto che siamo stati fortunati ad incontrare una squadra che a livello nervoso aveva qualcosa in meno. Abbiamo avuto degli episodi a favore e gli abbiamo sfruttati. Siamo stati squadra dal primo all’ultimo minuto con l’aiuto di un pubblico straordinario. Non ho pensato di aver attraversato il momento difficile. Ho sempre pensato che questa squadra avrebbe lottato fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata di campionato e sarà così”.

E’ stato in bilico.
“Non ho mai avuto paura degli esoneri. La cosa un po’ strana, ma sono argomenti che affronteremo a fine campionato, è che si vengono a sapere dopo di voi. E queste sono strane”.

Tanti infortuni.
“Purtroppo quest’anno, oltre che di assetto, abbiamo problemi di infortuni. In questo momento dobbiamo cercare di valorizzare ancora di più le risorse che abbiamo”.

Come si sente lei?
“Io mi sento molto carico e pronto. L’importante che lo sia tutto l’ambiente”.

Sanabria non ce la fa o verrà portato?
“Ieri ha provato ma aveva ancora un piccolo fastidio. Vediamo oggi i medici, il parere del giocatore. Ieri aveva un problema”.

Sturaro?
“E’ una situazione molto particolare perché è un leone, vorrebbe dare la disponibilità sempre anche quando ha un problema. Deve recuperare un tono muscolare e dalla settimana prossima cercheremo di capire le date del recupero”.

I tifosi non andranno a Ferrara.
“Ve l’ho detto, certi argomenti vorrei affrontarli a fine stagione. Non vogliamo disperdere energie. In campo andiamo noi, questa può essere una difficoltà ma potrebbe responsabilizzare la squadra”.

Giocherete dopo Bologna-Empoli.
“Questa è una situazione che non ho mai tamponato. Qui si pensa agli altri. Guardiamo quello che facciamo noi senza condizionamento con la forza giusta. Vedrete che faremo grandi cose”.

CONDIVIDI
Studente in filosofia, amante dello sport e delle storie legate ad esse. Un passato da giocatore di calcio e scrittore allo sbaraglio.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008