Intervistato da Il Secolo XIX Raffaele Palladino ha parlato del suo ritorno in campo e dell’atteggiamento della squadra, sempre più conforme alle richieste del mister.

Queste le sue parole: Guardando allenamenti e amichevoli contro squadre importanti ho capito che questo è davvero il Genoa che vuole JuricGarantisco io, lo conosco bene e lo vedo molto soddisfatto di come la squadra sta venendo su. Di come risponde alle sue sollecitazioni sul campo”.

Da dove nasce questa convinzione?

Dal fatto che tanti dei giocatori già qui l’anno scorso hanno imparato a giocare come vuole lui. È un sistema molto particolare, serve tempo e l’anno scorso è servito per metabolizzarlo. C’è una base forte, poi ci sono i nuovi che hanno buona predisposizione a imparare, in più la qualità è cresciuta e poi sugli esterni c’è molta più scelta rispetto a prima”.

In attacco c’è concorrenza..

“C’è grande talento individuale, da inserire poi nel modulo di Juric. Un modulo che prevede l’inizio dell’azione dai difensori, il ruolo decisivo dei centrocampisti e poi i movimenti degli attaccanti, tra la punta centrale e soprattutto le ali”.

Come stai dopo l’intervento?

Bene, era un qualcosa che dovevo fare perché il problema alla tiroide non mi consentiva più di giocare al cento per cento. Per fortuna sono stato fuori poco tempo, ora va molto meglio: devo recuperare gli allenamenti e le amichevoli perdute. Voglio mettermi in pari con gli altri al più presto”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008