L’attaccante del Genoa Raffaele Palladino ha commentato la sconfitta di ieri contro il Palermo e la situazione che sta attraversando il club genovese ai microfoni de Il Secolo XIX. Di seguito le sue parole riportate da calciomercato.com: “Oggi abbiamo pensato troppo al Crotone e ci siamo distratti da una partita che sarebbe dovuta essere una finale“.

Non esistono moduli, tattiche, uomini – ha proseguito Palladino – Per me è una questione caratteriale e oggi abbiamo sbagliato l’approccio alla partita, che è cosa molto grave perchè comunque veniamo da dieci giorni di ritiro e dovevano servirci a caricarci con una grinta e una cattiveria agonistica, quelle messe in campo contro l’Inter, che oggi in campo non abbiamo messo“.

Ci siamo detti che non vogliamo retrocedere. Dobbiamo essere uomini. Questa settimana ce la metteremo tutta per fare quella partita di cuore, testa e orgoglio che i tifosi del Genoa meritano. Dobbiamo battere il Torino, pensando solo a noi stessi. Domenica avremo una partita delicatissima. che ci serva per capire che non dobbiamo commettere certi errori, che il tempo stringe e che la situazione è molto delicata“.

È sbagliato guardare troppo gli altri – ha concluso il numero 11 – Quando sei in queste situazioni tendi sempre a guardare più sotto di te che non in casa tua, ed è sbagliatissimo perchè ti distrai. La nostra fortuna è che siamo ancora davanti e che dobbiamo essere bravi a fre qualche punto: gli altri devono preoccuparsi di dover fare punti perché anche noi li facciamo“.

CONDIVIDI
Capo-redattore di Novantesimo.com. Cresciuto nel calcio di fine anni '90 e inizio 2000, l'amore per lo sport è scoccato fin da subito. La mia passione si divide tra calcio, economia e storia, che porto avanti con €uroGoal e Storie Di Calcio.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008