E’ stato un Ivan Juric duro quello del post-gara contro la Juventus. Il tecnico del Genoa, esonerato qualche tempo fa, è stato richiamato e fino ad ora ha ottenuto un prezioso pareggio contro la Lazio. Contro i bianconeri, però, non c’è stato nulla da fare.
Ieri sera è stata, tuttavia, l’occasione giusta per Juric per lanciare qualche frecciatina alla società ed ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato:

“Fino a gennaio mi son divertito, giocavamo bene. Dopo ci son stati problemi nell’inserire giocatori a livello di allenamenti e condizione fisica. Abbiamo perso elementi di spessore caratteriale, come Perin, Pavoletti e Rincon. Avevo capito che potevano emergere problemi. E’ stato mandato un segnale sbagliato, che eravamo già salvi.”

 “Quando sono stato esonerato – ha continuato Juric – ho pensato a tante cose, son arrivati elementi in condizioni impresentabili, son stati mandati messaggi sbagliati. Con la Lazio a momenti vincevamo, oggi non c’era niente da fare. Ora dobbiamo trovare tutto, dobbiamo salvarci ma il momento è molto delicato. I giocatori hanno chiesto il mio rientro, c’è un buon rapporto”.
“Con la società ci sono strascichi, rapporti rotti. Fa parte del gioco, mi interessa poco di questo. Dobbiamo salvarci, poi a fine anno ognuno farà le sue analisi”.

CONDIVIDI
Ho 22 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008