Genoa, il dg Perinetti: “Juric? Anche Ancelotti dopo due gare era criticato…”

Perinetti

Il prossimo weekend di serie A vedrà affrontarsi Genoa e Napoli, in un match che significherà molto per i rossoblù e per il loro allenatore, Juric, che si gioca la permanenza. A questo proposito il direttore generale del grifoneGiorgio Perinetti, ha parlato ai microfoni di Radio Crc del valore della squadra partenopea e del futuro del Genoa e del suo attuale tecnico.

Di seguito le sue parole: “Napoli-PSG? Io credo che più della partita di ieri, bisogna parlare del cammino nel Napoli nel girone. L’urna ha regalato un girone tra virgolette proibitivo. Ancelotti ha sempre mostrato calma, dicendo che non si doveva spaventare e le prestazioni hanno dimostrato quanto detto. Il Napoli ha dato prova di saper gestire la partita e questo è segno di grande maturità. Ounas? E’ un talentino. Ha delle qualità importanti, ma vedo che finalmente il Napoli utilizza l’organico completamente, che era il limite della squadra di Sarri. Ancelotti utilizza tutta la rosa, motiva tutti e purtroppo sabato affrontiamo questo Napoli. Ancelotti probabilmente farà un turn over, ma saranno tutti quanti motivati e sarà dura. Io credo che quando si gioca contro queste grandi squadre, bisogna pensare sempre a sé stessi. Sono sicuro che la squadra farà una gara importante.

Juric? Si criticava Ancelotti dopo due partite di campionato… È in un momento difficile con un calendario difficile, ma la squadra ha fatto bene. Con la Juventus c’è stata una grande prestazione. Ha altri concetti di gioco rispetto a Ballardini. Adesso ci sarà la sosta e avrà anche la possibilità di verificare la condizione atletica. Se Piatek tornerà al gol? A Napoli hanno paura, a Genoa sperano che segni. Credo che sia in un momento di forma e che cresca ad ogni allenamento. Paura del Napoli? Quello di Sarri è un godimento da guardare, quello di Ancelotti è uno scoglio. Il Napoli ha una grande mentalità. Con Sarri c’erano dei cali, con Ancelotti questo non avviene. Noi abbiamo delle armi e proveremo a far male”.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.