Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico del Genoa Davide Ballardini ha commentato la vittoria dei rossoblu questa sera contro il Chievo Verona. Ecco le sue parole, riportate da tuttomercatoweb:

Ti ha soddisfatto la squadra?
“Noi vogliamo sempre a tutti i costi una vittoria. Questa sera il primo tempo del Genoa mi è piaciuto. Siamo stati un po’ leziosi, potevamo attaccare meglio gli spazi. Nel secondo tempo siamo stati meno bravi nella gestione della palla e comunque, da squadra, negli errori in disimpegno siamo stati bravi a recuperare la posizione”.

Bene gli esterni.
“Hanno fatto una buona partita però anche i centrocampisti sono stati bravi, i difensori attenti e gli attaccanti hanno fatto bene la fase difensiva e offensiva. Si è ragionato da squadra contro un avversario lucido e chiaro”.

A Frosinone?
“E’ importante fare una partita da squadra. Se non hai quella fame che devi avere, prendi dei calci nel sedere”.

L’episodio su Piatek?
“Anche a me sembrava rigore netto, invece mi hanno detto che in tv si è visto e non era rigore”.

E’ difficile non esprimere lodi per Piatek.
“Piatek è straordinariamente bravo nel gioco. C’è sempre. Non è quell’attaccante che fa gol e pensa solo al gol. Fa tanto per i compagni quando si deve uscire e quando si deve difendere. E’ un attaccante moderno e un giocatore con qualità non comuni”.

Radu?
“Ha confermato quello che noi vediamo nella settimana. Ha fatto bene. Non è una sorpresa. Lo conosciamo bene. Se giocherà? Vediamo”.

Pandev è uscito arrabbiato?
“Molto arrabbiato. E’ un campione, bravissimo. Mi piace perchè i campioni sono così e lui lo è. Fa capire quanta voglia ci sia di giocare. Se ce l’ha Pandev, che potrebbe averne un po’ meno ma sarebbe sbagliato, è uno stimolo per tutti gli altri”.

CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio: milanista.