Secondo quanto riportato da calciomercato.com, si è conclusa senza particolari sorprese l’attesa assemblea degli azionisti del Genoa chiamati a discutere ed approvare il bilancio societario per l’anno 2016.

Il rendiconto contabile, approvato a larghissima maggioranza, ha fatto registrare un passivo di oltre 4 milioni di euro, pur registrare una sensibile diminuzione rispetto al recente passato. Basti pensare infatti che appena due anni fa il rosso delle casse del Grifone ammontava ad oltre 22 milioni.

Da considerare, poi, che tra le voci in entrata non è stato possibile inserire le due recenti cessioni illustri di Pavoletti e Rincon, venduti a gennaio e dunque non conteggiabili nel bilancio del 2016.

Un’inversione di tendenza piuttosto netta, anche se la situazione debitoria del club resta sempre molto grave. Al 31 dicembre 2016 il Genoa accusava quasi 62 milioni di obblighi verso l’erario più altri due milioni nei confronti di vari istituti previdenziali.

Una condizione che rappresenta il vero tallone d’Achille del club rossoblu e che imporrà per il futuro una strada obbligata: o si trovano nuovi investitori, disposti ad immettere capitali freschi magari affiancando Preziosi anche senza rilevarne il pacchetto di maggioranza, oppure si proseguirà forzatamente in quella politica di autogestione, finanziata con le cessioni illustri, che ha caratterizzato gli ultimi anni.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008