Gazzoni: “Con il Var nel 2005 niente Calciopoli”

Var

MILANO, 15 DIC – “Se nel 2005 ci fosse stata la ‘moviola in campo’ Calciopoli non sarebbe esplosa e il Bologna non sarebbe retrocesso”.

Lo ha detto l’ex patron del ‘vecchio’ Bologna, Giuseppe Gazzoni Frascara Nel 2005 il ‘vecchio’ Bologna retrocesse in B e fallì. A distanza di 12 anni, Gazzoni Frascara ricorda gli anni della retrocessione e commenta quanto accaduto negli anni successivi. “A farmi rilevare questa riflessione sulla Var – ha aggiunto – è stato mio nipote Giuseppe, figlio della mia primogenita Enrica. Calciopoli è stata solo una questione di arbitri che se andavano bene diventavano internazionali. E per andare bene favorivano il potente di turno”.

L’utilizzo della Var è “una buona idea. Se ci fosse stata – ha proseguito Gazzoni – in quella famosa gara del 2005 Bologna-Juve (0-1), la partita sarebbe finita probabilmente in pareggio. L’arbitro fischiò per una punizione contro il Bologna che non esisteva che poi portò alla vittoria della Juve. Quella partita ci portò alla retrocessione”.

FONTE: ANSA

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008