Il Frosinone segue Empoli e Parma in Serie A, dopo la vittoria per 2-0 sul Palermo che ribalta il 2-1 dei rosanero all’andata. Partita tesissima, con 9 ammonizioni, 2 espulsi in panchina e mille emozioni, non sempre derivanti da belle azioni di calcio. Maiello sblocca la situazione con un gioiello dalla distanza in avvio di ripresa; il forcing degli ospiti è sterile e i ciociari chiudono il discorso nel recupero con Ciano.

Primo tempo con più calci che calcio. L’arbitro sventola 6 cartellini gialli, 3 per parte, a dimostrazione dell’importanza del match: Krajnc e Soddimo i primi (quest’ultimo per simulazione); dopo soli 7 minuti Dawidowicz accusa un problema muscolare su uno scontro di gioco ed è costretto ad uscire per Szyminski. Al 12′ Murawski spaventa lo “Stirpe” con un destro basso dal limite ben respinto da Vigorito all’angolino. Al 16′ occasione per il Frosinone, con una punizione dalla fascia, sul cui cross si fionda Ciofani, mandando fuori e togliendo la disponibilità del pallone a Terranova, che non gliele manda a dire. Gialli per Jajalo e Dionisi, poi Crivello raccoglie un pallone fuori area, dopo un batti e ribatti, e conclude trovando la risposta di Pomini. Due occasioni per Ciano (che manda di fuori di poco dal limite) e Gori, che inframezzano le altre due ammonizioni, per Aleesami e Nestorovski. Nel finale di tempo Dionisi ci prova in girata, ma Pomini non ha problemi.

Ciofani si fa ammonire per un fallo tattico, poi Maiello trova un gol spettacolare che porta in vantaggio i gialloblù facendo esplodere lo stadio: arriva sino ai 25 metri e fa partire un fendente perfetto che si infila sotto il sette. Attorno all’ora di gioco è giallo, stavolta non il cartellino ma l’episodio dubbio: Brighenti stende Coronado al limite dell’area, l’arbitro inizialmente indica punizione, poi rigore, poi nuovamente punizione, scatenando un parapiglia in campo e in panchina, che culmina con l’espulsione di Dawidowicz (uscito in avvio di partita) e di un dirigente del Frosinone. Le immagini non riescono a fugare i dubbi sull’episodio, mentre Jajalo calcia il piazzato sulla barriera. Ciano manda alto di poco su punizione al 71′, poi il forcing del Palermo non produce occasioni degne di nota, mentre sul finire di un recupero allungato per la presenza clandestina di più palloni in campo, Ciano sigla il 2-0 in contropiede, scatenando l’invasione dei tifosi e la fine della partita con qualche secondo di anticipo.

FROSINONE – PALERMO 2-0 (0-0)

Frosinone (3-5-2): Vigorito 6.5; Brighenti 6, Terranova 6, Krajnc 6; Ciofani 6, Gori 6.5 (74′ Chibsah 6), Maiello 7 (84′ Kone sv), Soddimo 7 (88′ Frara sv), Crivello 6.5; Dionisi 6.5, Ciano 7. All. Longo 6
A disp.: Bardi, Beghetto, Besea, Citro, Matarese, Russo, Sammarco, Volpe.

Palermo (3-4-1-2): Pomini 6; Dawidowicz sv (8′ Szyminski 5.5), Struna 5.5, Rajkovic 5.5; Rispoli 6 (57′ Gnahore 5.5), Jajalo 5, Murawski 5.5 (77′ Trajkovski 5.5), Aleesami 6; Coronado 6; Nestorovski 5, La Gumina 5. All. Stellone 6
A disp.: Posavec, Maniero, Accardi, Balogh, Fiordilino, Fiore, Ingegneri, Moreo, Rolando.

ARBITRO: Federico La Penna (Roma 1)

MARCATORI: 52′ Maiello (F)

AMMONITI: Krajnc (F), Soddimo (F), Jajalo (P), Dionisi (F), Aleesami (P), Nestorovski (P), Ciofani (F), Szyminski (P), Struna (P)

ESPULSI: nessuno dal campo

NOTE: Recupero 2′ pt, 5′ st; espulsi Dawidowicz (dalla panchina) e il Team Manager del Frosinone al 63′.

TOP 90ESIMO – Maiello: ottimi anche Soddimo e Ciano, ma l’ex Napoli sblocca una partita complicata con una perla.

FLOP 90ESIMO – La Gumina: ritratto di un attacco evanescente, che non mostra nulla di quanto fatto all’andata.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008