Intervenuto in conferenza stampa al termine di Frosinone-Empoli, gara pirotecnica volta al termine con il risultato di 3-3, Moreno Longo ha commentato così il momento negativo dei ciociari, ancora a secco di vittorie: “E’ un peccato non aver trovato la vittoria.

Ci eravamo costruiti una vittoria che sarebbe stata fondamentale. La squadra comunque è viva, e anche oggi lo abbiamo dimostrato. E’ un punto che ci prendiamo, anche perché sapevamo di affrontare una squadra che ha qualità.

Non mi è piaciuta la gestione dopo il tre a due. Dovevamo continuare ad essere “elettrici”. Peccato anche per il canonico gol al rientro dagli spogliatoi nel secondo tempo”.

Sulla via da seguire per uscire dalla crisi: “Quando si è in queste situazioni, alcune componenti diventano anche mentali. Nelle difficoltà viene fuori anche un po’ di scoramento. Questi ragazzi, prima di essere calciatori sono anche uomini.

A me è piaciuto l’atteggiamento della squadra di non voler rimanere sull’1-2. Abbiamo sempre cercato di fare qualcosa. Nelle ultime cinque partite siamo cresciuti, anche se sappiamo che non basta ancora”.

Su alcune scelte tecniche: “Abbiamo preferito creare densità dove loro fanno partire la manovra offensiva. Prima del tre a tre non avevamo avuto segnali negativi, anzi stavamo tenendo bene il campo”.

Se sono due punti persi o meno: “Assolutamente. Ritiro? Non ho ancora parlato con il presidente, sono venuto direttamente da voi dopo esser stato negli spogliatoi”. A riportare è Tuttomercatoweb.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.