Il Frosinone pareggia 1-1 in casa contro il Cittadella ma il risultato basta per passare in finale di playoff con il Palermo. Il risultato, identico a quello dell’andata, permette a Longo di accedere alla finale grazie al regolamento playoff che prevede la qualificazione della squadra meglio piazzata in classifica.

LA CRONACA

PRIMO TEMPO Il primo quarto d’ora di gioco trascorre senza particolari emozioni ma in compenso le due squadre propongono alti ritmi con il Cittadella che cerca più volte di farsi vedere dalle parti di Vigorito, dall’altra parte il Frosinone si affida spesso a Ciano per provare a trovare la soluzione giusta. Già durante la prima parte del primo tempo entrambe le squadre risultano abbastanza lunghe e questo favorisce le ripartenze, in particolare Matarese è uno dei più attivi del Frosinone ma sia da una parte che dall’altra si evidenziano errori nell’ultima giocata che limitano così le occasioni da rete. La prima potenziale palla gol arriva infatti solo al 29^ ed è in favore del Cittadella, con Bartolomei che offre un pallone interessante al centro ma Strizzolo, in leggero ritardo, non riesce in scivolata a colpire il pallone che si perde sul fondo. Dopo un minuto è invece il Frosinone a costruirsi l’opportunità per il vantaggio con Ciano che si incarica della battuta del calcio di punizione ma con il sinistro non riesce ad essere pericoloso come altre volte e trova la respinta in corner di Alfonso. Al 36^ Soddimo riceve palla sulla trequarti e prova a sorprendere Alfonso con il tiro da fuori ma il suo mancino è centrale e non impensierisce il portiere del Cittadella. Al 39^ altro tentativo dalla distanza del Frosinone ma questa volta la conclusione è decisamente più pericolosa con Gori che calcia potente e angolato trovando una buona respinta di Alfonso.

SECONDO TEMPO La ripresa parte subito forte e al 47^ il Frosinone trova il gol del vantaggio proprio con Mirko Gori, il quale raccoglie il pallone dopo una deviazione sul cross di Soddimo e batte Alfonso segnando la rete dell’1-0. Il Cittadella dopo il gol di Gori prova subito a rispondere e da un’azione di mischia in area di rigore Bartolomei prova il tiro in porta ma Vigorito è bravo a rispondere dimostrando buoni riflessi. Nei minuti seguenti il Frosinone mostra un atteggiamento più difensivo e comprensibilmente cerca di soffrire il meno possibile mentre il Cittadella, costretto a segnare, si riversa con tanti uomini nella metacampo avversaria con la speranza di trovare lo spazio giusto per colpire. Al 73^ episodio dubbio all’interno dell’area di rigore del Frosinone con Gori a contatto con Chiaretti, il giocatore del Cittadella cade reclamando il penalty ma l’arbitro Nasca impassibile estrae il cartellino giallo per la simulazione del numero 10. Il Cittadella, che da diverso tempo insisteva con continuità, al 75^ trova il gol del pareggio grazie a Kouame, che trovandosi a tu per tu con Vigorito si dimostra freddo e insacca in porta per la rete dell’1-1. Nel finale il Cittadella continua a far girare il pallone alla ricerca del gol del 2-1, il Frosinone resiste bene alle iniziative avversarie e si difende tuttavia con ordine. Nel finale da segnalare l’espulsione di Varnier per doppio giallo, il Cittadella chiude così in 10. Il Frosinone giocherà così contro il Palermo la finale per la promozione in Serie A.

FROSINONE (3-5-2) Vigorito 6; M. Ciofani 6; Terranova 6; Krajnc 6; Matarese 6,5 (dall’85^ Frara s.v.); Chibsah 6,5; Gori 7; Soddimo 6,5 (dal 68^ Kone 6); Crivello 6; Dionisi 6,5 (dal 71^ Citro 6); Ciano 5,5   All. Stellone

CITTADELLA (4-3-1-2) Alfonso 7; Salvi 6; Adorni 6; Varnier 5,5; Benedetti 5,5; Bartolomei 6,5; Iori 5,5; Lora 5,5 (dal 59^ Chiaretti 6); Schenetti 5 (dal 70^ Arrighini 6); Vido 5; Strizzolo 5 (dal 54^ Kouame 7)   All. Venturato

ARBITRO Nasca (sez. Bari)

MARCATORI 47^ GORI (Fro); 75^ KOUAME (Cit)

AMMONIZIONI CHIARETTI (Cit); VARNIER (Cit); CRIVELLO (Fro); CIANO (Fro)

ESPULSIONI VARNIER (Cit)

TOP 90ESIMO GORI 7 – Nel finale di primo tempo fa tremare il Cittadella con un tiro potente respinto da Alfonso, ad inizio di ripresa batte lo stesso portiere e segna il gol del momentaneo vantaggio. La partita finisce in parità ma il gol di Gori permette al Frosinone di giocarsi la promozione in Serie A.

FLOP 90ESIMO STRIZZOLO 5 – Mai pericoloso nel primo tempo, l’unica potenziale occasione non la sfrutta presentandosi in ritardo all’appuntamento con il pallone. Certo, l’eliminazione del Cittadella non è esclusivamente a causa sua ma sicuramente in partite del genere ci si poteva aspettare di più.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008