Era nell’aria, dopo gli avvenimenti nei minuti finali della finale play-off di Serie B tra Frosinone e Palermo, la corte ha rigettato il ricorso della società ciociara che si era vista squalificare il campo per due gare (a porte chiuse). Ecco il comunicato:

“La 1ª Sezione della Corte Sportiva D’Appello Nazionale presieduta da Piero Sandulli ha rigettato il ricorso del Frosinone avverso le sanzioni dell’ammenda di 25mila euro e l’obbligo di disputare 2 gare a porte chiuse inflitte in seguito alla sfida di ritorno della finale del play off di Serie B con il Palermo disputata lo scorso 16 giugno”

“In applicazione della facoltà di cui all’art. 36, comma 3, del Codice di Giustizia Sportiva, la Corte ha aggravato le sanzioni, irrogando anche l’obbligo di disputare le 2 gare a porte chiusein campo neutro”

CONDIVIDI
Tifosissimo del Milan! Oltre al calcio, appassionato di Formula 1, Basket, Tennis e Ciclismo. Uno dei redattori all'interno di Fanta90. Gestisce la rubrica dedicata al calcio spagnolo: LaLiga Futbòl.