(ANSA) – ROMA, 4 SET – “Allenatori e preparatori fanno crescere i calciatori come bambini viziati, non si mettono contro di loro, li assecondano in tutto. Così loro sono finti atleti. Se un giocatore si allena bene, non può avere i crampi: è impossibile”. Dai microfoni di Radio Radio l’ex terzino della Nazionale e della Roma, Francesco Rocca lancia un duro atto d’accusa nei confronti del calcio italiano. “Lo sport è una cosa dura, chi lo vuole fare seriamente deve impegnarsi tantissimo”, aggiunge ‘Kawasaki’ che ha fatto parte anche dei ranghi della Figc. “Me ne sono andato perché l’umiliazione era arrivata all’ultimo stadio – dice -. L’ultimo anno ho guadagnato 40 mila euro, che per me erano tantissimi. Al posto mio sono stati messi altri allenatori, quelli raccomandati. Vedo tecnici che fumano in continuazione o hanno 50 chili in più, questo significa che non fanno quello che dicono. Se ti comporti così, vuol dire che stai fregando la gente. Che esempio dai?”.

Fonte: ANSA

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008