Va in scena all’Artemio Franchi di Firenze l’ultima partita della stagione per Fiorentina e Pescara, con entrambe le squadre protagoniste di una partita piena di emozioni, di gol, e anche di occasioni mancate, con i viola che nonostante l’inferiorità numerica dettata dall’espulsione di Chiesa riescono ad essere pericolosi, e a strappare il pareggio negli ultimi minuti. Grandissima prestazione per Caprari, protagonista di una partita superba condita da un gol e 1 assist.

L’ultima partita di Fiorentina e Pescara per questa stagione inizia con delle buone occasioni per entrambe le squadre nei primissimi minuti, prima Babacar che prova la gran botta dalla distanza, e poi dalla parte opposta con Caprari che su calcio d’angolo arriva a rimorchio ma tira centralmente, non mettendo troppo in difficoltà Dragowski. Lo stesso Caprari però la sblocca al minuto 15, quando su un contropiede Verre serve perfettamente l’esterno che rientra, supera Tomovic e con il destro spiazza Dragowski. Immediatamente dopo il gol la Fiorentina va per ben due volte vicina al pari, in entrambi i casi con Bernardeschi, che prima sfiora il palo con un tiro da fuori e poi su punizione va vicinissimo al gol. Nei minuti successivi i ritmi si abbassano, con la Fiorentina che appare poco propositiva e il Pescara in controllo. Al minuto 36 si scaldano gli animi, con Chiesa che viene ammonito per aver scagliato via il pallone a gioco fermo, lo stesso Chiesa riceve il secondo giallo, con annessa espulsione, appena due minuti dopo per un fallo su Caprari, costringendo la sua squadra a giocare in 10 per il resto della partita. Primo tempo che finisce così, col Pescara che controlla e amministra il vantaggio acquisito.

Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, con la Fiorentina che però prende pian piano campo e si rende sempre più pericolosa. Al minuto 65 però arriva il raddoppio del Pescara, con Bahebeck che viene servito splendidamente da un Caprari in formissima, e che trovandosi a tu per tu con Dragowski non sbaglia, 2-0 Pescara quindi. Neanche il tempo di festeggiare il raddoppio che la Fiorentina va in gol: Babacar controlla e serve perfettamente Saponara, che infila Fiorillo senza troppi problemi. Grazie a questo gol i giocatori viola ritrovano le forze e si rendono sempre più pericolosi, con addirittura due salvataggi sulla linea di porta di Fiorillo e Zampano, che negano per due volte nel giro di pochi secondi la doppietta a Saponara. Il tanto agognato pari arriva al minuto 85, quando Vecino lascia partire un missile terra-aria da fuori area, con Fiorillo che prova a tuffarsi ma non ci arriva. Ultimi minuti e ultimi brividi da entrambe le parti, prima con Caprari che sbaglia da ottima posizione e subito dopo con Babacar che becca l’inserimento perfetto, ma spreca con un destraccio. Finisce 2-2 quindi all’Artemio Franchi in una partita piena di emozioni.

FIORENTINA – PESCARA 2-2

FIORENTINA (4-2-3-1): Dragowski 6; Salcedo 5,5; Astori 5,5; G. Rodriguez 5,5 (Valero 6,5); Tomovic 5; Cristoforo 6 (Tello 5); Vecino 7; Bernardeschi 5,5 (Hagi 6,5); Saponara 6; Chiesa 4; Babacar 6. A disp.: Badelj, De Maio, Ilicic, Kalinic, Milic, Olivera, Sanchez, Sportiello, Tatarusanu. All.: Sousa 6

PESCARA (4-3-3): Fiorillo 6,5; Biraghi 5,5; Campagnaro 6,5; Fornasier 6; Zampano 6; Memushaj 6; Brugman 5,5; Verre 6,5; Caprari 7,5; Bahebeck 7 (Coulibaly s.v.); Muric 6 (Mitrita 5,5). A disp.: Bizzarri, Cerri, Coda, Cubas, Del Sole, Gilardino, Milicevic, Muntari, Pompetti. All.: Zeman 6

ARBITRO: Daniele Martinelli (Roma)

MARCATORI: 14′ Caprari (PES), 65′ Bahebeck (PES), 66′ Saponara (FIO), 85′ Vecino (FIO)

AMMONITI: Chiesa (FIO), Campagnaro (PES), Astori (FIO), Hagi (FIO)

ESPULSI: 38′ Chiesa (FIO)

NOTE: Recupero 1′ pt, 2′ st.

TOP 90ESIMO – CAPRARI: Corre, passa e tira per tutta la partita, protagonista in entrambi i gol della sua squadra (1 gol e 1 assist), peccato solo per l’occasione finale sprecata.

FLOP 90ESIMO – CHIESA: La sua espulsione causata dal nervosismo ha condannato la propria squadra a giocare in 10 per più di metà partita

CONDIVIDI
Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello "da divano" su FIFA.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008