#FiorentinaBenevento, al Franchi finisce 1 a 0: la decide Hugo – Il ricordo di Davide Astori

Astori

FIRENZE − Lo stadio Artemio Franchi è gremito dalla folla, sembra una domenica come le altre, ma così non è: alla Fiorentina, la squadra padrona di casa, manca il suo capitano. Lo speaker non annuncia nessun numero 13 presente tra i titolari.

Lo stadio, tinto di viola, ricorda la scomparsa di Davide Astori, leader della difesa Fiorentina spentosi nel sonno una settimana fa durante la trasferta di Udine. Un minuto di silenzio lungo una vita e tanti palloncini viola che volano in cielo: così si apre l’anticipo della ventottesima giornata di Serie A tra Fiorentina e Benevento.

Minuto 13

I primi 12 minuti si giocano ad un ritmo molto blando. Nessuno vuole realmente attaccare, tutti aspettano il minuto tredici, tredici, sì, come il numero di maglia di Astori. Al suo scoccare, la Viola butta la palla fuori, Pasqua (sez. di Tivoli) interrompe il gioco. Si erge, sovrana sullo stadio, la coreografia organizzata dalla Curva Fiesole per il suo capitano. “Davide 13” recita. Un minuto lunghissimo di applausi e poi la memoria che resta per sempre, nel cuore di ogni tifoso. Adesso la partita può cominciare davvero.

La cronaca della partita

Dopo circa 10 minuti, i padroni di casa passano in vantaggio: da calcio d’angolo, Saponara mette in mezzo un pallone con il contagiri, stacco imperioso di Vitor Hugo che schiaccia la palla di testa e batte Puggioni. Al minuto 25, la Fiorentina conduce la gara per 1 a 0: a segnare è stato il numero 31, il contrario 13, colui che sta sostituendo Davide Astori. Il primo tempo non regala più alcuna emozione, si va a riposo sul risultato di 1 a 0.

Il secondo tempo prosegue sulla falsa riga del primo. La partita si gioca per lo più a centrocampo: il Benevento prova a condurre la partita, ma la Fiorentina si chiude bene. Al minuto 89 le Streghe va vicinissimo al pareggio: sugli sviluppi di un corner, Coda infatti conclude a botta sicura, ma la palla si stampa sul palo.

Tabellino

FIORENTINA – BENEVENTO 1-0

Fiorentina (4-3-1-2): Sportiello; Milenkovic (Laurini 58′), Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Badelj, Veretout; Saponara (Gil Dias 57′); Chiesa, Simeone (Falcinelli 83′).
A disposizione: Dragowski, Zekhnini, Olivera, Gaspar, Dabo, Cristoforo, Eysseric, Thereau, Lo Faso.
Allenatore: Pioli.

Benevento (4-2-3-1): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Venuti; Djuricic (Parigini 81′), Cataldi; Lombardi (Diabate 73′), Guilherme, Brignola (Del Pinto 46′); Coda.
A disposizione: Brignoli, Memushaj, Gyamfi, Costa, Letizia, Billong, Iemmello.
Allenatore: De Zerbi.

Arbitro: Pasqua (sez. di Tivoli)

MARCATORI: Hugo 25′ (FIO)
AMMONITI: Badelj 54′, Pezzella 62′ (FIO) – Guilherme 49′, Lombardi 72′, Del Pinto 79′ (BEN)
ESPULSI: 
POSSESSO PALLA (%): 45 FIO – 55 BEN
NOTE: 1 min. di rec. PT – 4 min. di rec. ST

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Due cose ha in comune con Buffon: la data di nascita e la passione per il calcio. Da sempre tifoso del Milan, è un amante del calcio anni '60: a volte intervista Di Stefano e Pelé, poi si sveglia.